Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La Ricetta
di Redazione

Cruda è addirittura tossica a causa della solanina che è presente sia nella pianta che nel frutto. Fritta, ripiena, sui maccheroni o in versione timballo, invece, la melanzana è senza dubbio l’ortaggio must dell’estate.

Originaria dell’India fu introdotta come coltura nel bacino del Mediterraneo dagli Arabi e per la sua forma tondeggiante venne chiamata melo – bandigian, da cui melanzana, che significa appunto mela non sana. Maria Randazzo, architetto e gourmet palermitana, ripropone una ricetta antica che sa di Sicilia.
Per 4 persone vi serviranno un paio di melanzane tonde, un uovo, del pan grattato, del pecorino, aglio, uva passa e pinoli, mentuccia fresca, sale e pepe ed infine salsa di pomodoro e basilico per condire le polpette. Il procedimento è abbastanza semplice. Basterà che togliate la buccia alle melanzane e che le tagliate a pezzetti. Fate sbollentare in un tegame con un po’ d'acqua ed a cottura ultimata fate sgocciolare e raffreddare. A questo punto mettete il preparato in una ciotola e aggiungete tutti gli altri ingredienti. Preparate quindi le polpettine e friggete in olio caldo.Infine fate soffriggere l'aglio in una padella e aggiungete la salsa di pomodoro. Non appena pronta, fate insaporire le polpette nella salsa preparata. “Poiché i profumi sono molto importanti in questa ricetta – consiglia Maria Randazzo - servite a tavola con foglie di basilico”.

Piera Zagone


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search