Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Lutto il 02 Gennaio2022
Lino Maga

E' morto, a 91 anni, Lino Maga, viticoltore dell'Oltrepo pavese conosciuto da tutti come mister Barbacarlo, il suo vino simbolo che ha l’aura di una leggenda.

Lino Maga è stato il principe di quel vigneto e di quella cantina divenuti un brand bandiera di una azienda che risale al 1896. Un percorso non facile, come scrive Repubblica: la famiglia Maga ha dovuto lottare per difendere il nome del vino e del cru che veniva utilizzato in tutto il territorio dell’Oltrepò come sinonimo di vino buono e ruspante. E’ stato proprio Lino a definire i contorni della storia di questo vino scacciapensieri, amorevole e potente, prodotto in esclusiva dai Maga, solo in quella vigna, blend "segreto" dai vitigni Croatina, Uva rara e Ughetta. E c'è chi sostiene anche un po’ di Barbera. Una coltivazione genuina quella promossa e difesa negli anni da Maga, paladino della semplicità e ambasciatore innamorato del suo territorio. Così legato alla terra da rifiutare la “gabbia” di denominazioni e preferire la naturalezza discreta di un vino sempre diverso a seconda del fazzoletto di vigna da cui prende la vita e dell’annata. Ma ciò non gli ha impedito di battersi a favore del riconoscimento della denominazione dell'Oltrepò Pavese per amore del suo territorio con cui si identificava con forza. Vini sinceri, quelli di Maga, custodi di storie e sentimenti, destinati ad evolvere negli anni che hanno stregato i consumatori e anche degustatori eccellenti. Due su tutti: Luigi Veronelli e Gianni Brera, estimatori della prima ora di Barbacarlo. E che piacevano anche a noi di Cronache di Gusto.

Alla famiglia di Lino Maga, le condoglianze del direttore Fabrizio Carrera e di tutta la redazione di Cronache di Gusto.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search