Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 22 del 16/08/2007 il 16 Agosto 2007
di Emanuele Di Bella
    IL PERSONAGGIO: NINO FRASSICA


frassica.jpg“Una vittoria annunciata”
Le famose bottiglie che bollivano nel pentolone di rame, la famiglia riunita, i parenti che arrivavano da lontano: il rito del pomodoro si consumava in pochi giorni, ma si iniziava a preparare in anticipo. Le bottiglie venivano poi conservate al buio per aprirle dopo mesi: rosso sangue, un odore di basilico, poco sale, la salsa finiva nei piatti. La ricorda con affetto Nino Frassica, messinese ormai trapiantato a Roma, attore e cabarettista tra i più amati.
spaghetti_frassica.jpgAlla notizia che la semplice pasta col pomodoro è stata eletta piatto dell’estate, sorride. E basta. “Facile, facilissimo, vinceva una partita già assegnata. Ma mi ci vede, lei, a rinunciare agli spaghetti con la salsa siciliana, magari fatta da una delle mie due sorelle che si sfidano sempre in cucina? Sono battaglie vere e proprie e io, poveraccio, devo solo far da giudice. Se poi sulla pasta col pomodoro si mette qualche melanzana, di quelle nostre, belle grasse, tonde, allora non me ne andrei mai al di là dello Stretto”.
Piatto semplice, ma amato, la pasta col pomodoro piace a tutti. “I miei ricordi, più che alla pasta, che veniva dopo, sono legati alle bottiglie. Io, da bambino, ero addetto al fuoco, non dovevo toccarlo ma stare attento a che non si spegnesse: mi sentivo importante, indispensabile. Tornavano gli zii da fuori, mangiavamo tutti insieme mentre bollivano i pomodori, poi si discuteva sulla qualità, del prezzo, si raccontavano pettegolezzi sui vicini: insomma era la famiglia, quella vera, quella nostra”.
E Nino Frassica, che tipo di cuoco è? “Pessimo, veramente pessimo. Faccio degli esperimenti, che so, cozze e gnocchi, che non riescono al novanta per cento. Quando decido di mettermi in cucina, sparisce il resto della famiglia, sono tutti invitati a pranzo fuori. Per fortuna quando torno in Sicilia ci sono le mie sorelle, pronte a viziarmi con i piatti della nonna e della mamma. E mi fanno trovare le melanzane”.


Simonetta Trovato

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

2) Genovese di tonno

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search