Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 127 del 20/08/2009 il 19 Agosto 2009
di Redazione

E sull'Etna un premio per la vigna

E sull'Etna un premio per la vigna

Nell’ambito della 29esima edizione della kermesse “ViniMilo 2009”, parte la prima edizione del concorso “La vigna ed il vulcano”, diviso in due sezioni e riservato ai viticoltori dell’Etna per premiare la vigna che meglio caratterizza il paesaggio del territorio interessato. Per partecipare, ci si potrà iscrivere fino al prossimo 31 agosto,  scaricando il modulo di adesione dal sito del comune di Milo, www.comunedimilo.ct.it.
Le domande potranno essere inoltrate ai seguenti recapiti:
- per posta, inviando la richiesta di adesione al comune di Milo via Etnea 1, 95010 Milo, specificando nella busta  concorso “La vigna ed il vulcano”;
- per fax, inviando il modulo compilato al numero 095.955160;
- per email, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La valutazione del vigneto sarà effettuata da un’apposita commissione che si recherà sul posto dall’1 al 10 settembre. Al primo classificato di ciascuna sezione sarà consegnato un buono di 300 euro che potrà essere utilizzato per l’acquisto di materiale utile per la coltivazione del fondo, e sarà insignito come “Miglior vigneto 2009, concorso ViniMilo 2009”, titolo che potrà utilizzare sull’etichetta del vino prodotto. Il concorso è promosso dall’Assessorato regionale Agricoltura e Foreste (Soat di Zafferana Etnea, Castiglione di Sicilia e Giarre), dal comune di Milo e dal Parco dell’Etna.
 
REGOLAMENTO
Il concorso, la cui iscrizione  è gratuita, è  strutturato in due sezioni: “Alberello” e “Spalliera”. Potranno partecipare tutte le aziende che sono ricadenti all’interno del comprensorio viticolo etneo;

Questi gli elementi di valutazione, in ordine di importanza,  per la sezione ad “Alberello”:
- stato di coltivazione, mantenimento e sanità  delle viti;
- eventuale mancanza di piante (fallanze);
- stato di conservazione e manutenzione dei muretti a secco e delle  terrazze (se presenti);
- utilizzo di pali in castagno e materiali di coltivazione biodegradabili;
- sesto d’impianto e simmetria del vigneto, numero di piante per ettaro;
- regime di produzione utilizzato ( biodinamico, biologico,convenzionale);
- il contesto paesaggistico di riferimento;
- impatto ambientale del vigneto relativamente al paesaggio in cui è inserito;
- iscrizione alla Doc Etna;
- estensione catastale;
- comune  e contrada;
- nome del vino rappresentativo dell’azienda  (in caso di imbottigliamento);
- numero di bottiglie (in caso di imbottigliamento);
- anno di primo imbottigliamento (in caso di imbottigliamento).
 
Questi gli elementi di valutazione, in ordine d’importanza, per la sezione ad “Spalliera”:
- stato di coltivazione, mantenimento e sanità delle viti;
- eventuale mancanza di piante (fallanze);
- stato di conservazione e manutenzione dei muretti a secco, delle  terrazze e/o delle scarpate (se presenti);
- tipologia di materiali utilizzati per la realizzazione della spalliera;
- sesto d’impianto e simmetria del vigneto, numero di piante per ettaro;
- regime di produzione utilizzato (biologico, biodinamico, convenzionale);
- contesto paesaggistico di riferimento;
- impatto ambientale del vigneto relativamente al paesaggio in cui è inserito;
- iscrizione alla Doc Etna;
- estensione catastale;
- comune foglio e particella/e catastali;
- nome del vino rappresentativo dell’azienda  (in caso di imbottigliamento);
- numero di bottiglie (in caso di imbottigliamento);
- anno di primo imbottigliamento (in caso di imbottigliamento).

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search