Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 127 del 20/08/2009 il 17 Agosto 2009
di Redazione

LA CURIOSITÀ

Per sfidare i conti in rosso, la più illustre testata americana entra in un business alternativo: selezioni di bottiglie rare in abbonamento

Il New York Times
diventa
un'enoteca

Mancano gli introiti ma non le idee al New York Times. Così, per sfidare la crisi, la più famosa testata americana tenta anche la strada del vino. E se non diventerà un'enoteca poco ci manca.

Ecco infatti il nuovo 'Wine Club' che offre ai soci selezioni di bottiglie rare in abbonamento. «Siamo alla ricerca di nuove idee per dialogare con il pubblico», ha spiegato Thomas Carley, vice-presidente della pianificazione strategica della New York Times Company. Come dire, nell'alcol è possibile dimenticare i dispiaceri per un fatturato in calo, tanto in rosso che a luglio ha registrato una diminuzione di oltre il 21 per cento.
La strategia del vino, in realtà, non è una trovata esclusiva del New York Times. «Altre pubblicazioni lo hanno fatto, da Forbes al Wall Street Journal», dicono i vertici del quotidiano in un articolo non firmato della sezione Business. E ancora: «Come i lettori si aspettano che il New York Times porti loro il meglio del giornalismo, gli entusiasti del vino siano certi che abbiamo scelto un'organizzazione capace di rendere il New York Times Wine Club la miglior esperienza possibile». 
Due i livelli di prezzo: il 'Times Sampler', assaggio, a 90 dollari per sei bottiglie «da tutti i giorni», o il 'Times Reserve', riserva, 180 dollari per sei vini «ideali da servire nelle grandi occasioni». Potranno essere ordinati mensilmente o ogni due o tre mesi. Per evitare apparenze di conflitto di interesse, il 'Wine Club' opererà indipendentemente dai critici del New York Times o da altri membri della redazione, anche se ai soci verranno inviate ricette e link online ad altri servizi di enologia e cibo sul sito del quotidiano nytimes.com.

Gaetano Luca La Mantia


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search