Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Numero 178 del 12/08/2010

LE GRANDI VERTICALI

Sei annate dell'Haermosa di Masseria del Feudo, uno chardonnay in purezza mai scontato. Poca barrique e assaggi da ricordare

Globale e siciliano

di Francesco Pensovecchio

Borgogna: a 60 km da Beaune ed a 35 da Chalon sur Saone, “Chardonnay” è la piccola e ridente cittadina che ha dato i natali ad uno dei vitigni importanti dell’umanità: lo chardonnay. La sua importanza è andata oltre le eccellenti caratteristiche dei vini prodotti a livello locale, divenendo in pochi anni il vitigno bianco più esportato nel mondo. Le ragioni di questo sono soprattutto due: eccellenti qualità organolettiche e buona precocità di maturazione nei climi caldi, in altre parole maggiori probabilità di sfuggire in periodo di pre-vendemmia agli inconvenienti causati da piogge e malattie.

COSA BEVO

Un bianco dimenticato e riscoperto da quella cassaforte di vitigni storici che è la Campania. Profumi di pietra focaia e sapidità memorabili

Grecomusc'
che sorpresa

Se vi piacciono i vini rari perché ottenute da uve molto particolari, questo è quello che fa per voi. Siamo in Campania, forse la regione d’Italia che meno teme confronti in fatto di biodiversità e di ampiezza della proposta viticola. Non a caso questo pezzo d’Italia rappresentò la cantina dell’impero romano, il luogo dove meglio di tanti altri duemila anni fa, si portò avanti la vitivinicoltura.

SCELTE DA GOURMET

Un piatto che diventa di moda anche per l’estate. Ecco come lo interpretano cinque grandi chef

Se il baccalà si rifà il look

Tradizionalmente protagonista delle tavole invernali il baccalà è diventato il piatto dell'estate. Un vero e proprio must proposto dagli chef più rinomati di mezza Italia. Come antipasto, primo o secondo, nelle versioni più caserecce o creative, ha conquistato un posto d'onore nei menù di agosto.

iFOOD

A Palermo prende piede Natura Express, un sistema che permette di ordinare a domicilio i prodotti dell’eccellenza enogastronomica siciliana

La spesa
con un clic

Le eccellenze del territorio direttamente a casa in un clic. A Palermo prende piede un nuovo modo di fare la spesa sano e consapevole, che ha conquistato ad oggi 230 famiglie. Natura Express (www.naturex.it), si chiama così l'impresa di eat-commerce con servizio di consegna a domicilio che ha lanciato l'iniziativa. Un sistema di distribuzione alternativo alla grande organizzata che vuole avvicinare consumatore e produttore, da sempre tenuti lontani, sostenendo il prodotto a km 0.

IL VINO & LA LEGGE

A Trapani e Palermo a rilento il rilascio delle certificazioni legate alle indicazione Doc

Se la burocrazia
ferma la qualità

La burocrazia rallenta i rilasci delle certificazioni legate alle indicazione Doc dei vini. Succede soprattutto a Trapani e a Palermo. La causa è la nuova normativa che prevede passaggi in più rispetto agli anni precedenti.

IL BILANCIO

Successo per l’evento organizzato la notte di San Lorenzo dal Movimento turismo del vino. Ad Alcamo protagonisti i Wine tour tra le aziende del territorio. In 250 da Alessandro a Camporeale

Tra i vigneti
sotto le stelle

Successo incontrastato per la nona edizione di ‘Calici di stelle’, evento organizzato dal Movimento Turismo del Vino ogni notte di San Lorenzo. Successo in particolare ad Alcamo, in provincia di Trapani dove quest’anno è stato festeggiato il decennale della costituzione della prima ‘Strada del vino’ siciliana.

LA TENDENZA

Si chiamerà Gourmart il locale all'interno della Galleria d’arte moderna. Tra i fornelli lo chef Costantino Guzzo. Inaugurazione a Settembre

A Palermo
un ristorante
nel museo

La tendenza internazionale di ospitare ristoranti all’interno delle gallerie d’arte arriva anche a Palermo. I primi di settembre aprirà infatti Gourmart, il ristorante della Gam (Galleria d’arte Moderna) che verrà curato dallo chef Costantino Guzzo.

L’AZIENDA

Duemila bottiglie firmate Alcesti sul mercato: Grillo e Chardonnay vinificati col metodo classico. La scommessa dei produttori: “Per noi tutto parte dalla vigna”

Marsala punta sulle bollicine

Marsala punta sul metodo classico. Il progetto sulle bollicine, ancora in cantiere, porta il nome di Alcesti. Fino ad ora 2.000 le bottiglie prodotte con annata 2009, ma con la vendemmia in atto in commercio ne entreranno 5.000. Una novità che da un lato racconta una lunga storia di generazioni dedite alla viticoltura e dall'altro di giovani che puntano alla produzione di nicchia. Le uve scelte sono il Grillo e lo Chardonnay.

CIBO E STORIA

Di questo condimento parlava già Orazio. Rimasta limitata alle isole Egadi, invece, l’eccezionale brodo di aragosta

Così nacque
la pasta
con i ricci

I siciliani sono voracissimi consumatori di spaghetti accompagnati da tutti i tipi di pesce, frutti di mare e crostacei, soprattutto gamberi, cozze e vongole (particolarmente apprezzate quelle con la conchiglia più scura, dette “veraci”), ma anche con il nero di seppia, con la bottarga e con la neonata.

IL PRODOTTO

La Regione lavora da 4 anni per riportare questo frutto sulle tavole. Con Slow food e il Comune di Paceco in programma una giornata dell’agricoltura da dedicare alla raccolta di questo melone

Il ritorno
del Cartucciaro

Torna in vita il melone Cartucciaro. Un frutto praticamente scomparso dalle tavole dei siciliani. La Sezione operativa numero 120 Dattilo dell’assessorato regionale all’Agricoltura, lavora da quattro anni ormai al progetto di poter riportare questo frutto tutto isolano sulle tavole. Un progetto che è ormai giunto al momento finale dopo tanti sacrifici.

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search