Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

RICETTE FAI-DA-TE

Carlo Amodeo, re delle arnie a Termini Imerese, è anche un valido chef. Ecco il suo “Polpo alla barilotta”, segreto della sua famiglia

Un apicoltore
tra i fornelli

Assorto tra le arnie, a dialogare con la sua ape nera sicula, così possiamo immaginarci Carlo Amodeo, l'esperto apicoltore di Termini Imerese, certo non tra i fornelli. Invece oltre ad essere punto di riferimento del comparto nazionale, è anche un cuoco provetto e abile pescatore. Questa volta ha deciso di prenderci per la gola non con i suoi mieli ma con con il “Polpo alla barilotta”. Squisitissimo stufato di polpo, esclusiva ricetta, anzi segreto di famiglia, di cui ci offre un piccolo assaggio raccontandocelo, con annessa ricetta.

“Ricordo di avere sempre mangiato il polpo alla barilotta, e non so nemmeno perché si chiami così. In casa mia è un piatto che si è sempre fatto. Non è mai mancato sulla nostra tavola. Mia madre lo cucinava. Ma non saprei dire se fosse una sua ricetta o se lo cucinassero al suo paese, a Ribera. Certo è un sapore che ricorda la mia infanzia. E mi piace cucinarlo ogni tanto per me e anche  per proporlo ai miei ospiti. È una variante che ha sempre avuto successo. Oltretutto è anche facile da preparare.
Il polpo deve essere intanto il nostro Maiolino, pescato il giorno stesso in cui lo si deve cucinare, perché questa ricetta prevede l'utilizzo dell'emato pancreas, la sostanza marrone contenuta in una sacchetta all'interno della testa. Va infatti pulito a parte per estrarre questo sacchetto. Se non è fresco, questa sostanza può dare un cattivo sapore. Della testa quindi si terrà solo questo perché le interiora non vanno cucinate.
Per procedere alla preparazione basta fare un soffritto di cipolla con aglio tagliato sottile. Appena si rosola il tutto, mettere il polpo tagliato a pezzetti e insaporirlo con sale e pepe, quindi chiudere col coperchio il tegame. Il polpo cuocerà nella stessa acqua che butterà. Quando si giunge a metà cottura sfumare il polpo con un bicchiere di vino bianco, possibilmente secco. Poi aggiungere la sostanza che è nel sacchetto e amalgamare. Si procede poi con l'aggiungere delle patate tagliate a pezzetti della stessa quantità del polpo. E si continua a farlo cuocere a fuoco lento. A fine cottura aggiungere basilico e prezzemolo, a piacimento. Servire e gustarselo.

Testo raccolto da Manuela Laiacona

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search