Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 180 del 26/08/2010
di Redazione

IL RICORDO

Le parole di Nino Aiello, collega ed alter ego di Giancarlo Lo Sicco, il critico e giornalista scomparso martedì a San Vito Lo Capo, i cui funerali si terranno oggi alle 11 a Palermo. “Con noi è nata Slow Food in Sicilia”

"Addio Giancarlo,
amico mio”

Ultimo saluto all'amico di sempre. Giancarlo Lo Sicco, critico e giornalista enogastronomico, coordinatore generale e fiduciario Slow Food, grande gourmet e testimone dei sapori, è scomparso prematuramente all'età di 56 anni, martedì sera a San Vito Lo Capo. Scosso tutto il mondo dell'enogastronomia che si ferma per ricordarlo. Anche noi lo facciamo con l'immagine che ci lascia il suo alter ego professionale, Nino Aiello, o meglio come si definisce lui stesso, il suo “fidanzato”. Lo abbiamo raggiunto per telefono per chiedergli di raccontarci dell'uomo che si è prodigato per la Sicilia delle eccellenze, dai presidi Slow Food ai grandi e piccoli protagonisti dell'enologia, fino alle realtà emergenti della ristorazione. A legarli ben 27 anni di amicizia trascorsa tra Slow Food, Gambero Rosso, l'Espresso e interminabili mangiate.
 

“Posso raccontarvi di Giancarlo dal punto di vista professionale e privato. Eravamo colleghi al Banco di Sicilia, poi spinti dalla stessa passione e curiosità abbiamo intrapreso la strada dell'enogastronomia, iniziando proprio con Slow Food. Con noi è nata in Sicilia. Agli inizi degli anni '90, quando il settore dell'enogastronomia era inesistente, ricordo, veniva continuamente Carlo Petrini che poi ci ha coinvolto nell'organizzazione delle condotte. E da allora nelle diverse cariche che abbiamo ricoperto, abbiamo proseguito insieme l'avventura in questo mondo, con le guide del Gambero Rosso e con l'Espresso. Abbiamo visto crescere giovani talenti, sul fronte della ristorazione, li abbiamo accompagnati ed evidenziati. Sul fronte del vino, abbiamo visto emergere il made in Sicily in chiave enologica. Abbiamo sostenuto e fatto crescere i piccoli produttori dei presidi. E ci siamo confrontati con i grandi personaggi dell'enogastronomia, da Cernilli, a Vizzari. Indimenticabile e importante l'esperienza del Cous Cous Fest di cui siamo stati i consulenti dando le impostazioni di base.


Nino Aiello e Giancarlo Lo Sicco (a destra) durante il Cous Cous Fest 2009

Ma io Giancarlo lo ricordo come amico. Posso dire che 7 anni li abbiamo vissuti da amici, 20 da fidanzati. Condividevamo pure lo stesso letto, nelle nostre trasferte. Una coppia che ha funzionato. Lui vitale e irruento, io più diplomatico, freddo. Certo come capita nelle migliori coppie, litigavamo anche e facevamo baruffe. Ma poi facevamo subito pace. L'ultima volta che l'ho visto è stato a Siracusa, circa un mese fa, dove abbiamo trascorso una serata amena a mangiare lumache. L'ultima volta che l'ho sentito è stato giovedì. Lo salutavo per le vacanze e lui, come al solito, che mi sommergeva delle mille idee e progetti che gli venivano in mente. Infaticabile”.

I funerali di Giancarlo Lo Sicco si terranno oggi alle 11 presso la Chiesa di Santa Silvia in Via Tommaso Natale a Cardillo, Palermo.

Testo raccolto da Manuela Laiacona


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search