Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 56 del 10/04/2008 il 09 Aprile2008
    LA TESI

Una studentessa universitaria ha realizzato uno studio su Assovini. Dinamismo, voglia d’investire, un occhio di riguardo al vino_56_hp.jpgmercato internazionale, ecco le caratteristiche delle cantine dell’Isola

L’identikit del
vino di qualità


Dinamismo, voglia d’investire, un occhio di riguardo al mercato internazionale. È il profilo di Assovini Sicilia che emerge dalla tesi di Claudia Lentini, studentessa del master universitario internazionale di II livello su Politiche pubbliche e Sviluppo territoriale organizzato dall’Istituto di formazione politica Arrupe.
marzullo_56.jpg“Strategie di internazionalizzazione commerciale delle imprese vitivinicole siciliane: il caso Assovini Sicilia”, è il titolo dello studio, incentrato sull’associazione che riunisce circa settanta produttori capaci di rappresentare l’85 per cento del vino imbottigliato ogni anno in Sicilia.
Durante le trecento ore di stage svolte in associazione, la Lentini ha sottoposto a 43 degli aderenti ad Assovini un questionario in otto sezioni. Il risultato è una sorta di “identikit” delle aziende: produzione, prezzo medio, forma societaria, grado di internazionalizzazione, principali mercati di riferimento, numero di bottiglie esportato e rapporto con le istituzioni pubbliche. Balza subito agli occhi che la metà delle aziende prese in esame realizzano il cinquanta per cento del loro fatturato nei mercati internazionali. Il marketing, poi, è la strategia scelta soprattutto da chi ha fattura più di cinque milioni.
L’investimento complessivo, considerato tutto il fatturato delle aziende Assovini, si attesta tra il quattro e il cinque per cento. Prevalgono le aziende individuali, ma non mancano le società di capitali. Dallo studio emerge che tutte le aziende con fatturato superiore ai dieci milioni di euro hanno un grado di internazionalizzazione maggiore e possono avvalersi di personale altamente specializzato. La tesi dimostra anche come i mercati asiatici possano rivelarsi strategici per la Sicilia vitivinicola. “Il settore vitivinicolo siciliano – afferma Claudia Lentini – rappresenta uno dei settori più vocati all’export. Nonostante sussistano alcuni elementi di criticità il futuro della Sicilia del vino è in mano ad una classe imprenditoriale, almeno quella che fa capo ad Assovini, estremamente preparata e dinamica”.



Filippo Pace

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search