Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 107 del 02/04/2009 il 31 Marzo 2009
di Redazione

IL PRODOTTO

Realizzato alle Eolie da una palermitana, l'architetto Sara Giada Semilia. A imbottigliarlo è l'azienda Guccione di Alia, in provincia di Palermo

Olio di oliva
vulcanico

Sull'isola di Vulcano si può fare olio di oliva. È stata una donna architetto palermitana, Sara Giada Semilia, a riuscire nell'impresa. Aqua2Oil, il nome ironico e provocatorio che ha voluto dare al suo prodotto.

Evocativo e dal forte valore affettivo poiché è il nome della sua barca, a bordo della quale spesso ama navigare per l'arcipelago. Un'etichetta originale, da lei progettata, che descrive lo spirito brioso con cui è stata portata avanti questa scommessa, nata un po' per gioco come confessa Semilia. "Da tempo meditavo sul produrre un nostro olio per consumo familiare, idea che ho ereditato da mio padre, poi mi son chiesta se la produzione poteva avere fini commerciali, data la pregevolezza delle mie olive. La varietà che cresce sull'isola si caratterizza  per una morfologia dalle piccole dimensioni, poco adatta per la spremitura. Potremmo descriverla come una tipologia ibrida d'oliva tra la Nocellara e l'oliva greca. Piccola ma gustosissima, da sempre apprezzata dagli isolani esclusivamente come oliva da mensa".
A confermarlo l'esistenza su Vulcano di un solo frantoio. La tradizione gastronomica isolana non ha certo fermato l'intuizione di Giada, che lo scorso anno decide così di procedere per la prima volta alla produzione del suo olio dando vita ad un'avventura tutta al femminile. Perché ad affiancarla e a dedicarsi alla raccolta nell'uliveto della sua campagna sono state proprio le sue amiche che si sono offerte come entusiaste compagne e supporter. A farle da mentore però è stato un uomo, il produttore Guccione, agronomo a capo dell'Azienda Agricola Dara Guccione, dedito alla produzione biologica d'olio extravergine d'oliva nel territorio di Alia. "Guccione mi ha dato consigli sulla peculiare tipologia del terreno di Vulcano e del suo microclima, sulla tecnica di coltivazione più idonea. Mi ha anche fornito gli strumenti per comprendere meglio la varietà delle mie olive. A lui ho voluto affidare l'imbottigliamento." La prima degustazione è avvenuta pochi mesi fa, la produzione rimane ancora ad uno stadio sperimentale. "Abbiamo estratto solo 30 litri d'olio, con spremitura a freddo. L'uliveto ha una superficie di 6 ettari, si compone di una settantina d'alberi e potenzialmente potremmo produrre 200/300 litri. La resa d'olio di queste olive si attesta sul 15%, è pregevole e molto gustoso. Il mio obiettivo è quello di destinare l'olio esclusivamente al mercato dell'isola, con la speranza di incoraggiare e sostenere la produzione e la diffusione locale dei prodotti autoctoni. Anche per questo ho scelto di far spremere le olive nell'unico frantoio dell'isola. Un modo per difendere le tipicità di Vulcano, quando attualmente vengono importati sul posto generi alimentari provenienti da tutta Italia ed Europa."  Aqua2Oil racchiude in sé le peculiarità uniche di questo micromondo eoliano, ne conserva i profumi, il sapore, ma soprattutto i contrasti. È aromatico e leggermente piccante, molto fruttato, di un intenso color oro tendente al verde.
 

Manuela Laiacona


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search