Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Gambacorta: "Una novità che convince"

Gambacorta: "Una novità che convince"

Un sì convinto al vino dealcolizzato arriva da Bruno Gambacorta, giornalista enogastronomico e curatore della rubrica del Tg2 "Eat parade". "Se i consumatori hanno accettato la birra analcolica che occupa il dieci per cento del mercato di birra in Italia - dice -, perché dovremmo snobbare il vino senza alcol?".

Un prodotto senza alcol non rischia di snaturare il vino?
"Gli spagnoli i francesi, i tedeschi lo hanno già fatto. Con le limitazioni e i problemi di salute che possono essere legati al consumo di alcol, a meno che non si decida di imparare a bere la Coca cola sulla carne, dovremo farne un'abitudine. Dovremo buttarci su questo mercato prima di essere colonizzati da altri".

Si possono dealcolizzare anche vini d'annata?
"Certo. Quello che viene imbottigliato è un vino vero e proprio, non è un succo d'uva. D'altra parte, a conti fatti, l'alcol è l'unica cosa del vino che può fare veramente male".

E il gusto?
"Ho provato un Montepulciano d'Abruzzo di dieci anni, giuro che il sapore era molto simile a quello tradizionale".

Ci sono vitigni più o meno indicati?
"No, la privazione dell'alcol si può fare su qualsiasi vino".

Parlare di un vino del genere è particolarmente attuale con riferimento alla discussione sui nuovi limiti per il consumo di alcol. Cosa ne pensa di eventuali restrizioni?
"Dobbiamo valutare il risultati. Non possiamo continuare a fare differenziazioni fra vino e superalcolici. Deve diventare un'abitudine: chi guida non beve".
 

M.V.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search