Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

L'AZIENDA

Graci guarda al futuro, sfruttando i terreni alle pendici del vulcano. Alberto Aiello: pronti a produrre un rosso e un bianco da due vigne a mille metri e a 650 metri

Dall'Etna nuovi vini
all'altezza

Poche centinaia di metri d'altezza per fare la differenza fra una vite e l'altra, fra un vino ed un altro. "Ecco la bellezza ed il mistero che avvolge le bottiglie dell'Etna, ognuna delle quali è pregna delle particolarità dell'angolo di terra di provenienza". Parola di Alberto Graci Aiello (nella foto), proprietario della cantina.

Ed è proprio sulle differenze, quelle che creano il particolare, che punta l'azienda Graci, che, nata nel 2004, si trova a nord dell'Etna nella località chiamata Passopisciaro, nel territorio di Castiglione di Sicilia. 
Quattro le varietà autoctone prodotte: i nerelli mascalese e cappuccio e poi carricante e catarratto.
Varietà che non sono apprezzate solo in Italia ma anche e soprattutto all'estero come conferma Alberto Graci Aiello: "Siamo orgogliosi del buon numero di esportazioni estere che, raggiungono Paesi come gli Stati Uniti, la Germania ed il Giappone". La produzione annua è di poco inferiore alle quindicimila bottiglie, mentre la cantina si avvale della consulenza di un noto enologo come Donato Lanati. 
I progetti per il futuro non mancano e guardano a due nuovi vini. "Aggiungeremo un altro vino rosso alle nostre specialità grazie alla coltivazione di una vecchia vigna situata a mille metri d'altezza - racconta Graci Aiello -. Presto, però, ci sarà anche un nuovo bianco, grazie ad un vigneto collocato a 650 metri di altitudine". Caratteristica di questo nuovo bianco sarà la prevalenza della mineralità e della  sapidità.
"Il nostro obiettivo - conclude Graci Aiello - è quello di esaltare la diversità. Spesso è sufficiente una distanza di pochi metri fra un vigneo ed un altro per trovare enormi differenze dentro una bottiglia di vino. Il fascino del nostro mestiere sta anche nelle tante possibilità che può offrire un territorio".
 

Pi. Zag.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search