Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 162 del 22/04/2010 il 25 Aprile 2010
di Redazione

L'EVENTO

A conclusione del concorso il bilancio del presidente del Concours Mondial de Bruxelles, Baudouin Havaux: “Abbiamo fatto un buon lavoro. Una bella edizione. Appuntamento nel 2011 in Lussemburgo

"Palermo
promossa
a pieni voti"

Si conclude la XVII° edizione del Concours Mondial de Bruxelles e Palermo come capitale mondiale del vino riceve il massimo dei voti. A darglieli è il presidente del concorso Baudouin Havaux: “Abbiamo fatto un buon lavoro. Siamo contenti di avere scelto Palermo.

Si è mostrata all’altezza - dichiara soddisfatto -. L’unica stonatura è stato il cattivo tempo. Pensavamo di trovare il clima della Sicilia che tutti all’estero invidiamo”. I ringraziamenti di Havaux sono andati soprattutto all’Istituto Regionale della Vite e del Vino come partner dell’organizzazione. “Devo ringraziare il presidente Agueci che ha saputo spiegare le professionalità e le risorse adeguate per rendere memorabile questa edizione. È stato un buon partner per quanto riguarda la parte logistica e turistica del concorso. Ci ha consentito di stupire i giornalisti provenienti da tutti i continenti, che sono il tramite che comunica al mondo il valore e la portata del concorso”. Una partecipazione così numerosa poi come mai si è registrata nelle scorse edizioni,  per il presidente confermerebbe la qualità del lavoro che i due enti avrebbero svolto, nonostante le preoccupazione che ha dato la nube del vulcano islandese alla vigilia del concorso. “Abbiamo temuto seriamente una forte disdetta. Invece nessuno è voluto mancare in Sicilia. E questo conferma che oramai è diventata una delle regioni del vino più importanti a livello mondiale”. Ed è questo ruolo che ha conquistato la Sicilia ad avere portato la commissione del concorso a sceglierla come teatro per la competizione. “Per noi la Sicilia nel settore vitivinicolo è rivoluzionaria. Tutti pensavano che la scelta sarebbe ricaduta sulla Toscana, ma questa regione anche se rappresenta storicamente e culturalmente l’eccellenza vinicola italiana  non è qualcosa di nuovo. La Sicilia è una realtà dinamica, in pieno esordio, e questo ci sembrava interessante da fare vedere al mondo”. Per quanto riguarda il lavoro della giuria al concorso Havaux non fa pronostici ma conferma l’indispensabilità di tali eventi come osservatorio globale sul vino. “Questa competizione ci consente di monitorare il mondo del vino, di farne una mappa. Ogni anno per noi è l’occasione di fotografare le evoluzioni del vino, anche perché ne nascono sempre di nuovi. Possiamo osservare che strada prendono le regioni esordienti e quale quelle tradizionali”. In attesa della classifica di questa edizione Havaux già guarda alla prossima che si terrà in Lussemburgo. “Sarà all’altezza della Sicilia. Il Lussemburgo è un’altra realtà vitivinicola interessante, nuova e dinamica. Una scommessa che sicuramente non deluderà le nostre aspettative, proprio come ha fatto quest’Isola”.

Manuela Laiacona


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search