Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 93 del 24/12/2008 il 24 Dicembre 2008
di

LA PROSPETTIVA/2

Ecco la ricetta per fronteggiare la crisi e un 2009 che si prospetta preoccupante. “Tagliare gli sprechi e offrire alta qualità”

E gli albergatori puntano sul lusso

Anno nuovo in arrivo fra le paure e le speranze degli albergatori. Molte delle aspettative o delle preoccupazioni dipendono dalla clientela dell'hotel e dalla posizione geografica. In generale, però, i dirigenti degli alberghi siciliani puntano sul taglio agli sprechi e sulla qualità del servizio offerto.


Così Salvatore Patanè, che da metà gennaio è direttore dell'Nh Jolly di Palermo: “Il 2008 è stato un buon anno fino al mese di agosto, quando abbiamo fatto un fatturato superiore alla media. L'inversione di tendenza ha riguardato gli ultimi mesi da settembre a oggi. La gente – commenta Patanè - preferisce non spendere”. E così anche il Jolly di Palermo si è adeguato: “Quest'anno abbiamo preferito non fare il cenone di Capodanno per non rischiare un flop ed evitare inutili sprechi. Abbiamo optato per i tagli agli addobbi di fine anno piuttosto che al personale”. Il 2009 sarà un anno non facile a causa della concorrenza: “Molti paesi europei in quanto a qualità del servizio e tariffe stanno facendo progressi anno dopo anno - continua il direttore dell'Nh Jolly Palermo -. Per fare pochi esempi: la Spagna e la Grecia, i paesi del nord Africa, Cipro e da quando è entrata nell'Unione Europea anche la Turchia”.
Un 2008 non brillante per il relais Angimbè di Calatafimi–Segesta (Tp). “Il 2008 è stato un anno stentato – spiega Adriana Barraco, dirigente del quattro stelle -. Siamo seriamente preoccupati dalle voci di recessione e da quello che constatiamo ogni giorno, ovvero la riduzione cospicua della domanda”. Ciò però non impedisce di guardare positivamente al futuro: “Abbiamo dei progetti di ampliamento dell'hotel che avrà 240 camere, un teatro e una zona piscina e benessere entro la prossima estate dove sarà possibile effettuare terapie termali, vinoterapia e agrumiterapia”.
Anche a Modica il segreto è pensare positivo: “È vero – ammette Paolo Failla, direttore e proprietario dell'albergo Palazzo Failla e presidente del Consorzio alberghi e strutture recettive Passo sud-est -, tutti gli albergatori si lamentano perché c’è stato un afflusso di turisti in calo del 25 per cento. Tuttavia è importante puntare alla qualità del servizio offerto e non demordere nonostante le difficoltà. Personalmente non ho avuto grandi perdite nel 2008 ma solo perché la mia clientela fa parte di una fascia medio alta”.
Dunque è necessario come conferma anche la giovane Roberta Marotta, 27 anni e direttrice dell'Hotel One a Siracusa: “Cercare di abbattere i costi senza sottovalutare la qualità”.
 

Pi. Zag.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search