Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 197 del 23/12/2010 il 22 Dicembre 2010
di Redazione

I NOSTRI CONSIGLI

Bianchi, rossi e le immancabili bollicine, ecco 24 etichette per divertirvi e fare divertire

I vini da bere o da regalare
per le feste di fine anno

Bianchi, rossi e bollicine: ecco 24 vini che Cronachedigusto.it suggerisce per un regalo alla moda, ma di sicuro anche molto gradito. All’interno le schede e le indicazioni necessarie al consumatore per un acquisto consapevole.


Regalare del buon vino va di moda, è chic e anche molto utile per chi lo riceve. Ma come sceglierlo? Quale l’etichetta più adatta per fare un omaggio al proprio superiore o al collega di lavoro? E quanto occorre spendere? Di seguito vi proponiamo una selezione di 24 bottiglie tra vini rossi e bianchi, siciliani e italiani e anche alcuni champagne. Una piccola guida per chi, in questi giorni di acquisti frenetici, vuol fermarsi qualche minuto per riflettere per poter poi entrare in enoteca e comprare a colpo sicuro. Ovviamente non c’è alcuna pretesa di esaustività, ma solo la volontà di aiutare il consumatore a consumo un po’ più consapevole e anche a trovare la soluzione con il rapporto qualità-prezzo che più si avvicina alle sue esigenze. Non manca qualche “chicca”. I vini sono tutti corredati di una piccola scheda con l’indicazione dell’azienda che li produce, l’immagine dell’etichetta e un breve commento a cura di Francesco Pensovecchio.

Wehlener Sonnenuhr Riesling Kabinett 2008 - J.J. Prüm; € 36,00
Esistono dei vini dei quali non ci si può stancare. Se così è, tra questi vi è il Riesling della meridiana di Wehlen di J.J. Prüm. Lo scenario è quello del fiume Mosella, in un tratto tra i centri abitati di Bernkastel e Wehlen. Vigneti scoscesi, arrampicati su quella ardesia che il fiume ha scavato nei secoli e che l’uomo ha riconquistato con i terrazzamenti. La cantina è adesso diretta dalla giovane figlia di Manfred (a sua volta figlio di Johannes Joseph), Katharina. Le abbiamo chiesto quale fosse secondo lei il segreto per fare un vino come il suo. Con un candido sorriso ci ha confidato che se sostanzialmente c’è poco da fare, è una cosa semplice. La tensione arriva però con il senso di responsabilità, ben 400 anni di tradizione familiare per dei vini così particolari. Mettere il naso nel bicchiere di questo Kabinett 2008 significa essere catapultati verso una dimensione aromatica di altra natura. Fresco, ricco di frutta a polpa bianca, frutta tropicali e fiori, si prevede una evoluzione in 6, 7 anni che porterà alle tanto attese note idrocarburi dal un fascino ineguagliabile. In bocca è vivacità, leggiadria, solo 8 i gradi alcolici. Un vino inarrivabile.
J. J. Prüm
Uferallee 19, 54470 Bernkastel-Wehlen /Germania
Tel: +49 6531 3091
+49 6531 3091
 Fax: +49 6531 6071

DOC Montepulciano d'Abruzzo 2005 - Emidio Pepe; € 21,00
Quella di Emidio Pepe è un’azienda a carattere familiare dove la terra e l’uomo non hanno segreti, non seguono compromessi, dove si mette in campo ogni risorsa per produrre con semplicità vini buoni, sani, giusti. Il metodo seguito per le coltivazioni è quello biologico e biodinamico, tenendo conto dei cicli naturali della natura. Le operazioni sono in fondo poche ed essenziali: la raccolta eseguita esclusivamente a mano con selezione dei grappoli; la pigiatura è effettuata con i piedi in vasca di legno per le uve bianche (Trebbiano d’Abruzzo); la diraspatura delle uve rosse, quindi per il Montepulciano d’Abruzzo, avviene a mano. Questo Montepulciano è rosso scuro con riflessi violetti. Timido il naso al primo approccio che tuttavia si apre gradualmente col tempo. Riconoscimenti di frutta rossa, more e lamponi, con piacevoli ritorni balsamici e di sottobosco. In bocca è equilibrato, fresco, aggraziato, con un’ammirevole rispondenza naso-bocca. Un dettaglio: Emidio Pepe è l’unico a disporre di oltre 20 annate di Montepulciano d’Abruzzo, dal 1964 al 2008. Un vino che invecchia con grande classe!
Az. Agr. Emidio Pepe di Pepe Sofia e Daniela S.A.
Via Chiesi, 10 - 64010 - Torano Nuovo (TE)
Tel. 0861-856493 0861-856493; Fax 0861-739624
e-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.emidiopepe.com

DOCG Sagrantino di Montefalco “25 anni” 2006 - Arnaldo Caprai
E’ un’associazione involontaria che gli appassionati fanno: il Sagrantino di Montefalco è sinonimo della cantina Caprai. Marco Caprai, giovane imprenditore umbro e motore del rilancio del Sagrantino di Montefalco, ha tentato in tutti i modi – lo diciamo affettuosamente –di affrancarsi dal Sagrantino attraverso raffinati incontri per Gourmet e tecnologia per stupire. Ma ogni volta il Sagrantino lo riporta, inesorabilmente, al suo ruolo di produttore. Ottenuto dall’omonimo vitigno, il Sagrantino di Montefalco “25 anni” nasce per la prima volta nel 1993 per celebrare il 25° anniversario di attività dell’azienda. Da allora ne conserva il nome insieme al carattere, alla potenza e all’eleganza che lo contraddistinguono. Il colore è rosso rubino cupo con riflessi granato. Al naso note di frutta matura, tra cui ribes e mela, e una fine speziatura unita a toni vanigliati perché conferiti dai legni piccoli. In bocca è potente, morbido e vellutato. Teso e armonico. Un vino adatto al lungo invecchiamento.
Arnaldo Caprai
Localita' Torre di Montefalco (Pg)
Tel. +39.0742/378802 +39.0742/378802 - Fax 0742/378422
http://www.arnaldocaprai.it

DOCG Sfursat 5 Stelle 2005 - Nino Negri
La Valtellina, difficile e ripida terra delle Alpi lombarde, è il luogo dove nasce uno dei vini più celebrati d’Italia. Lo Sforzato, o meglio lo Sfursat, è un vino di tradizione ottenuto dal 90% di Nebbiolo della sottovarietà Chiavennasca. Il lavoro in vigna è difficile ed effettuato per la gran parte a mano con l’uso di grandi gerle per l’impossibilità di intervento dei trattori a causa della pendenza. Il nome Sfursat nasce dalla particolare tecnica di appassimento dell’uva, “sforzando” letteralmente le uve nel raggiungimento del grado di maturità desiderato. In altre parole, un passito naturale la cui tecnica è molto simile a quella dell’Amarone. I grappoli sono collocati all’interno di cassette speciali, e lì appassiscono fino alla metà di dicembre prima di essere vinificati. Segue un affinamento in legno piccolo per 16 mesi. Il colore è rosso rubino tendente al granato. Naso concentrato di frutta a bacca rossa, cacao, alloro, liquirizia e vaniglia. In bocca è intenso, compresso, dai tannini dolci. Un vino ben equilibrato ed armonico capace di invecchiare lungamente.

Sancerre 2008 - Domaine Vacheron; € 26,00
Il territorio del Sancerre si trova a circa duecento chilometri a sud di Parigi. I vigneti sono a ridosso delle colline sul fiume Loira, il quale smorza gli sbalzi termici e creando una protezione naturale sui vigneti. Qui il Sauvignon Blanc assume una rilevanza internazionale. Oltre le caratteristiche varietali del vitigno, il terroir di questa regione – un mix di silicio e di terreni sassosi - marca in maniera unica e riconoscibile i vini prodotti conferendo particolare eleganza e finezza. Domaine Vacheron è, tra l’altro, un’azienda che ha aderito alla biodinamica e che avverte più sensibilmente questo aspetto. Il Sancerre 2008 è chiaro, pulito, netto. Al naso esplode per aromaticità mettendo in evidenza bucce di agrumi, asparago e anice. In bocca, per quanto tagliente per la viva acidità, ha un approccio facile, composto, delicato. Davvero piacevole.
Vacheron
18300 Sancerre
Telephone: +33(0)248540993 +33(0)248540993 - Fax: +33(0)248540174

Blanc de Blancs Grand Cru - Billecart Salmon; € 65,00
Billecart Salmon è ancora un’azienda gestita in proprio dalla famiglia e attiva a Mareuil-sur-Aÿ da circa 350 anni. Il nome, e quindi la Maison stessa, si costituì formalmente con il matrimonio di Nicolas François Billecart e Elisabeth Salmon, avvenuto nell’anno 1818. Poco meno di duecento anni dopo, siamo alla settima generazione dei discendenti Billecart-Salmon, la Maison è gestita con passione secondo tre principi fondamentali: finezza, equilibrio ed eleganza. Come conferma il nome stesso del vino, Blanc de Blans, Bianco da (uve) Bianche, lo Chardonnay è la base di vitigno per questa cuvée che rimane sui lieviti per ben 48 mesi. Il colore è giallo paglierino tendente all’oro con ancora qualche riflesso verdastro. Fini le bollicine. Al naso è subito un turbine di fiori e fruttini a polpa bianca. In bocca è vigoroso, pieno, grazie soprattutto all’energia dello Chardonnay. Fresco e dalla viva personalità chiude in un finale sapido e grintoso. Perfetto per il sushi.
Distribuito da: Velier SpA
Villa Paradisetto, Via G. Byron 14 - 16145 Genova Italy.
Tel. 0103108611 - Fax 010311607
E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuvée 732 - Jaquesson; € 45,00
L’idea geniale della Cuvée, ovvero l’assemblaggio di vini di annate diverse, risiede nel fatto di trovare una formula “sempre uguale” per dare continuità ad uno stile, ad un gusto, indipendentemente dalle annate buone o brutte. Questa è una scelta a monte, com’è vero che alcuni produttori, Maison nel caso della Champagne, preferiscono marcare le differenze delle annate puntando sui millesimati, cioè un unico anno (detto millesimo).
Anche se Jaquesson predilige in linea di massima le singole annate, la Cuvée n° 732 è stata prodotta a partire dalla vendemmia 2004 e succede alla Cuvée n° 731, prodotta a partire dalla vendemmia 2003. La base è costituita mediamente da 39% di Chardonnay, 36% di Pinot Meunier e 25% Pinot Noir provenienti dai Cru della “Grande Vallée de la Marne” e della “Côte des Blancs”. L’assemblaggio è quindi stato completato con il 9% della raccolta del 2003, il 2% della raccolta del 2002, l’8% del 2001 e il 2% del 2000. Dal colore giallo paglierino brillante, spicca per un perlage fitto e dalla bollicina fine. Al naso piccoli frutti rossi, agrumi e pan brioche. La bocca è davvero piacevole per freschezza e per la delicata azione frizzante della carbonica. Un prodotto dalle caratteristiche certe e riconoscibili per qualità.
Jacquesson
Distribuzione Pellegrini SpA
Via Mazzini, 43 – 24034 Cisano Bergamasco
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Kerner 2008 - Manni Nössing; € 15,50
Manfred Nössing, per gli amici “Manni”, è un giovanissimo ed energico produttore di Bressanone con la passione per i bianchi. Il Maso di famiglia, l’”Hoandlhof”è stato trasformato in casa e cantina moderna ed efficiente. Dal 1999 le uve, prodotte su 5 ettari totali, non sono state più conferite alla cantina sociale di riferimento ma vinificate in proprio. Oggi la produzione ammonta a poco meno di 30.000 bottiglie di cui la punta di diamante – o almeno secondo i suoi estimatori – è il Kerner, un semiaromatico assolutamente travolgente.
Il 2008 è cristallino alla vista ma anche al naso. Buccia di cedro e mandarino si uniscono a note di tè verde e fiori bianchi. Al gusto è tagliente, sapido, pieno. Il calore del vino non è un evidente, anzi accelera un finale imprevedibile, rinfrescante e aromatico. Perfetto per una grande cucina di pesce.
Manfred Nössing
Weinbergstrasse 66 - a39042 Brixen (BZ)
Tel. +39 0472 835993 +39 0472 835993 , Fax +39 0472 835993

Il Frappato 2008 - Arianna Occhipinti
I terreni di questa giovanissima e coraggiosa produttrice del ragusano si estendono nel cuore della DOCG Cerasuolo di Vittoria, in c.da Fossa di Lupo e Piraino. Cinque gli ettari di vigneto totali. Il Frappato di Vittoria nasce in questa parte della Sicilia, adattandosi nel tempo simbioticamente alle condizioni climatiche locali. Trovare il giusto equilibrio tra vite e suolo, soprattutto se in regime “biodinamico”, è difficile ma non impossibile. Nessuna concimazione, una lavorazione del terreno ad inizio estate. Due trattamenti con zolfo. La fermentazione, la macerazione e l’affinamento sfruttano i lieviti propri dell’uva. L’affinamento prosegue per 10 mesi in tonneau da 600 lt. di rovere francese, più due mesi in bottiglia. Nessuna filtrazione all’imbottigliamento. Il colore è rosso rubino intenso. Il naso oscilla tra frutta rossa, ciliegia e fragola con una fine balsamicità minerale. In bocca è lieve, elegante. Finale in crescendo e retto da una fresca vena acida che facilita la beva.
Arianna Occhipinti Azienda Agricola
Via dei Mille, 55 - 97019 Vittoria (Rg)
tel +39 339 7383580 +39 339 7383580 fax +39 0932 868222
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.agricolaocchipinti.it

Bendicò 2007 - Mandrarossa
Fu lo stesso Giuseppe Tomasi di Lampedusa a indicare l’importanza di Bendicò, il cane del principe del Gattopardo. Lo scrittore confidò in una lettera ad un suo amico, il barone Enrico Merlo di Tagliavia, di essere la chiave di lettura del romanzo. Intravediamo una simile importanza in questo vino della linea TOP di Settesoli, un blend 60% Nero D' Avola, 30% Merlot, 10% Syrah, affinato per 14 mesi in barrique non nuove. Bendicò esalta l’armonico connubio tra antiche tradizioni viticole e le moderne tecniche enologiche, trascinando fedelmente il suo territorio nel bicchiere. Dal colore rosso rubino pieno, evidenzia note di mirtilli, more e prugne disidratate in un quadro olfattivo di grande eleganza. In bocca è composto, equilibrato, scorrevole. Mai fuori registro, è un raro esempio di espressione misurata e consapevole.
Cantine Settesoli
Strada SS115 – 92013 Menfi (Ag)
Tel. 092577111 – fax 092575707
http://www.mandrarossa.it/

Maqué Perricone 2009 - Porta del Vento; € 14,00
Sarà iniziato tutto da un capriccio o da un’ispirazione indotta dalla professione, non lo sappiamo. Quand’è così, comunque sia, c’è da stare all’erta, le novità sono avvincenti e ricche di spunti. Marco Sferlazzo, farmacista nella città di Palermo, è pronto a scommettere che sul pizzo del suo colle sopra Camporeale il suo Perricone è incredibile. E forse non ha torto. Fautore dei cosiddetti Vini Naturali, ci aveva già stupito con dei bianchi a base catarratto di notevole spessore. In coltivazione e vinificazione viene evitato ogni contatto con agenti chimici di sintesi, riportando il prodotto vino a una posizione di neutrale salubrità. Nemmeno l’anidride solforosa è qui vista di buon grado. Il Maqué Perricone 2008 è rosso rubino pieno. Al naso le note olfattive varietali del vitigno si confondono con essenze balsamiche e minerali. In bocca è vitale, nervoso per una freschezza tesa. Lunga la persistenza aromatica. La solforosa totale è di 25 mg/lt. Niente mal di testa. Da provare assolutamente.
Az. Agr. Marco Sferlazzo
Contrada Valdibella 90043 Camporeale (Pa)
cell +39 335 6692875 +39 335 6692875 - tel./fax +39 091 6116531
ind. post.: Piazza Porta Montalto, 6 - 90134 Palermo
http://www.portadelvento.it/

Pithos 2008 - COS
Per gli appassionati del genere è veramente da non perdere. Pithos, un 60% Nero d’Avola e 40% Frappato di Vittoria è fermentato e affinato in anfore di terracotta di 400 lt. interrate. La scelta di Giusto Occhipinti deriva da una considerazione semplice: lavorare con un contenitore neutro in modo da valorizzare appieno le caratteristiche del suolo e dei luoghi attraverso il vitigno. Ovviamente, utilizzando tecniche naturali sia in cantina che in vigneto. “Quello che ci interessava, prima di tutto, era conoscere la mineralità del terreno per capire come influenzava il vitigno. Puntare sul nome del vitigno a volte è rischioso perché il vitigno è itinerante, il suolo no”. Pithos è granato carico al colore. AL naso ricorda ciliegie sotto spirito, prugne, terra bagnata e muschio. Forte la componente speziata. In bocca è teso e giustamente alcolico, setoso ma non caldo. E’ un vino differente, di notevole eleganza.
Azienda Agricola COS
S.P. 3 Acate-Chiaramonte, Km. 14,500 97019 Vittoria (RG) tel. +39 (0) 932 876145 +39 (0) 932 876145 - fax. +39 (0) 932 875319
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http://www.cosvittoria.it

Plumbago 2008 - Planeta
Sulle performance di Planeta, in accelerazione su progetti di ampio respiro e valorizzazione regionale, siamo ben abituati. Quello che è forse meno in vista è la nascita di un nuovo vino presso la cantina dell’Ulmo a Sambuca di Sicilia. Il Plumbago, un Nero d’Avola in purezza, va a colmare un vuoto accanto all’Alastro, il bianco considerato di casa a Sambuca e proponendosi come il quarto vino a base Nero d’Avola dell’azienda. Anch’esso prende il nome da un fiore spontaneo di un bellissimo colore violaceo che cresce nei boschi che circondano la cantina. Fruttato e dai tannini rotondi, con un legno ben dosato, Plumbago è un vino che colpisce per immediatezza e per l’armoniosa attitudine ad accompagnarsi alla tavola. Dai sentori di prugna, mora e cacao, raggiunge le richieste dell’appassionato più esigente con pronta semplicità.
Aziende Agricole PLANETA
Contrada Dispensa, 92013 - Menfi (AG), Italy
Tel.+39 092580009 +39 092580009
Fax+39 092580072

DOC Etna Rosso, San Lorenzo 2008 - Girolamo Russo; € 30,00
Siamo quasi a quota 1000 metri, sul vulcano più alto d’Europa. Giuseppe Russo, diplomato in pianoforte, laureato in Lettere e titolare dell’attività, conduce l’azienda vinicola di famiglia dal 2004 imbottigliando tre versioni di Etna Rosso. I 16 ettari di proprietà si trovano presso le contrade S. Lorenzo, Feudo, Feudo di Mezzo e Calderara Sottana, luoghi tutt’altro che agevoli per coltivare in biologico il Nerello Cappuccio e il Nerello Mascalese. La cura è comunque maniacale. San Lorenzo 2008 è al 98% un Nerello Mascalese fermentato in acciaio e affinato in legno piccolo di secondo passaggio. Rosso rubino carico, al naso è vivo, fruttato di arance e lamponi. In seconda battuta pepe e cuoio. Lievi suggestioni di pietra lavica. In bocca è energico, rotondo, pieno. Finale sapido e di grande soddisfazione. Un gioiello raro.
Girolamo Russo
Via Regina Margherita, 78
Loc. Passopisciaro - Castiglione di Sicilia (CT)
Tel. 3283840247

Maria Costanza 2009 - Milazzo
Estesa 70 ettari a nord est di Campobello di Licata, l’azienda della famiglia Milazzo produce in una parte dell’agrigentino che spesso si è distinta per bianchi fruttati di grande piacevolezza. In questo quadro vi rientra appieno e, alla prova assaggio, bene ha fatto nell’unire l’autoctono Inzolia col più corposo e francese Chardonnay. A partire da questo, il vino sosta per un periodo di affinamento in barriques di rovere, giusto quel tanto per armonizzare il vino senza marcarlo inutilmente di legno. Il risultato è davvero encomiabile. Di color paglierino chiaro con leggere sfumature verdi, allieta il naso con sentori agrumati, di frutta tropicale e di fiori bianchi. In bocca è secco, fresco e vellutato, pulito. L’armonia complessiva è raggiunta nel piacevole ritorno dei profumi per via retro nasale.
Azienda Agricola G. Milazzo - Terre della Baronia
Strada Statale 123 Km 12+700 - 92023 Campobello di Licata (AG)
Tel +39 0922 878.207 +39 0922 878.207 - Fax +39 0922 879.796
www.milazzovini.com - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nero d'Avola/Syrah 2008 - D'Alessandro
L’azienda agricola d’Alessandro è una nuova realtà dell’agrigentino il cui obiettivo è reinterpretare in chiave moderna i vini tipici del comprensorio. I prodotti si collocano in un segmento dal rapporto qualità-prezzo accattivante, soddisfacendo l’esigenza di qualità per il consumo quotidiano, quindi alla portata di tutti. Cura i lavori di cantina l’enologo Tonino Guzzo. Il nero d’Avola-Syrah 2008 ha un taglio fruttato, accattivante, pulito. In quota 65% e 35%, è varietale e definito il naso. Prugna, viola e pesca gialla si alternano a sentori di terra e delicatamente balsamici. In bocca tende a sensazioni di morbidezza e di armonia. Buona la persistenza aromatica e di sicura soddisfazione la beva complessiva.
D’Alessandro
Zona industriale Agrigento (ASI), Centro direzionale S. Benedetto - 92100 Agrigento
T +39 06 42142640 +39 06 42142640 ; F +39 06 42014018
e.mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http://www.dalmin.it

Lu Patri 2008 - Baglio del Cristo di Campobello
Fulminea l’ascesa dei Bonetta nella lista TOP delle migliori cantine siciliane 2010. Trenta gli ettari vitati in corpo unico presso Campobello di Licata, suddivisi in 10 microaree, nuovissima la cantina. Le sorti enologiche sono state affidate nientemeno che a Riccardo Cotarella e Giuseppe Lentini. Tra i vini prodotti, si erge con prepotenza il Nero d’Avola “Lu Patri 2008”. Dal colore rosso rubino tendente al viola, presenta un naso ricco, pieno di frutta matura da masticare. More, mirtilli, lamponi, cenni di cioccolato alla menta e cannella. In bocca è ricco, morbido, i tannini sono setosi ed invitanti. Un Nero d’Avola espressivo, quasi assordante a causa della soffice materia estrattiva. Da verificare adesso e nei prossimi anni.
Baglio del Cristo di Campobello s.r.l.
Contrada Favarotta S.S. 123 Km 19 + 200 - 92023 Campobello di Licata (Ag)
Tel. +39 0922 877709 +39 0922 877709
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.cristodicampobello.it

Marzaiolo 2008 - Riofavara; € 8,00
L'Azienda Agricola Rio Favara si trova nella zona sud orientale della Sicilia, al confine tra i comuni di Ispica (RG) e Pachino (SR) in zona DOC Eloro. I vigneti sono dei Gran Cru di Sicilia, basterebbe solo citare San Basilio e Bufalefi. Il lavoro nei vigneti è attento, le rese basse, i trattamenti in regime di agricoltura biologica. Ciò premesso, pur essendo i rossi probabilmente più fortunati e famosi, siamo rimasti conquistati da un bianco, il Marzaiolo 2008, quel che si direbbe una vera chicca per intenditori. Trattasi di un blend Inzolia-Grecanico-Chardonnay dal colore giallo paglierino carico con riflessi oro. Al naso profumi intensi di frutta gialla matura, alloro, bucce di arance candite. Al palato è sorprendente e sembra che rigore, leggerezza, pulizia e aromaticità di fine bocca trovino un punto di contatto di grande armonia.
Azienda Agricola Riofavara
C.da Favara S.P. 49 - 97014 Ispica (RG)
Tel +39 0932.950126 +39 0932.950126
Fax +39 0932.959839
E-mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.riofavara.it

Müller Thurgau 2009 - Fazio; € 10,00
Il Müller Thurgau in Sicilia? Natürlich! La scommessa di alcuni produttori del trapanese, tra cui proprio Fazio, è stata vinta su questo (recente) vitigno originario della svizzera tedesca. Grande facilità di approccio al vigneto, versatilità e grande semplicità di beva immaginiamo costituiscono gli elementi vincenti di questa scelta. L’altitudine del vigneto, presso il comune di Erice e posto a 500 mt. sul livello del mare, i venti di tramontana provenienti da nord, le brezze del mare, il terreno calcareo e argilloso, ne valorizzano le caratteristiche aromatiche miscelandole alle tipicità mediterranee. Il vino è alla vista giallo paglierino carico. Naso pieno, intenso. Il ventaglio aromatico molto vario è la caratteristica olfattiva più evidente, per alcune finezze vicina alle tipicità del moscato. Riconoscimenti floreali quali rosa, mimosa e zagara, e fruttati quali pesca e maracuja. In bocca è pieno, morbido, leggermente amaro nel finale. Un’altra espressione di questo piacevole vitigno.
Fazio Wines srl
Via Capitano Rizzo 39 - 91010 Fulgatore - Erice (TP)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http://www.faziowines.it
tel. +39 0923 811700 +39 0923 811700 - fax +39 0923 811654

DOC Faro 2008 - Palari 2008; € 35,00
Un vino unico per luoghi e vitigni. Un fascinoso ventaglio di uve autoctone, tra cui Nerello Mascalese, Nocera, Calabrese, Tignolino e Galatena, costituisce il bagaglio organolettico di partenza di questo vino. I vigneti, esposti a sud-est con impianti ad alberello e su colline con una pendenza media del 78%, sono già di per sé una forma d’arte, un’antica tradizione il cui mantenimento è da attribuirsi al tenace impegno ed allo studio dell’architetto Salvatore Geraci. Il suo Faro Palari 2008 si esprime con finezza e carattere, senza filtri. Al naso sentori di piccoli frutti rossi, spezie, foglia di tabacco, bacche di ginepro e cuoio. In bocca è vivo, interminabile nelle sfumature e con una lunghissima persistenza aromatica. Adatto alle grandi ricorrenze, si accompagna a piatti di carne con aromi mediterranei o formaggi stagionati. Un vino per intenditori.
Palari
C.da Barna - 98137 S. Stefano Briga (Me)
Tel. 090.630194-090.6406221
Fax 090.637257-090.6781298
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http://www.palari.it

DOCG Nobile di Montepulciano “Asinone” 2006 - Poliziano; € 35,00
Spesso percepito come un competitor del Brunello di Montalcino, il Nobile di Montepulciano è invece un vino fine ed elegante con caratteristiche precise. Ottenuto da uve Sangiovese, più precisamente da un biotipo/sottovarietà chiamata Prugnolo Gentile coltivate presso il comune di Montepulciano (Siena), può includere altri vitigni sino al 20%. Vigna Asinone 2006 di Poliziano, oltre al Prugnolo Gentile, prevede – ma non sempre, dipende dall’annata - Merlot, Canaiolo Nero, Mammolo e Colorino, un blend che in ogni caso raggiunge una completezza ed una armonia di enorme fascino. Le uve sono coltivate nell'omonimo vigneto che si trova in zona “Pietrose”, sul versante ovest della strada che scende da Montepulciano verso Torrita di Siena (il toponimo Asinone deriva dalla caratteristica forma a schiena d’asino del vigneto) e vinificate dalla mano esperta dell’enologo Carlo Ferrini. Il colore è rosso rubino carico con riflessi granati. Al naso è intenso, ampio, con sentori di piccoli frutti rossi, violetta, sottobosco, cuoio, tabacco e spezie. In bocca è fresco ed elegante, la trama è energica. I tannini sono piacevoli ed avvolgenti. Un vino che coniuga mirabilmente la facilità di beva con la complessità di un vino di grande personalità.
Poliziano
Via Fontago, 1 - 53040 - Montepulciano Stazione (Si)
Tel. +39.0578.738171 +39.0578.738171 - Fax +39.0578.738752
e-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http://www.carlettipoliziano.com

DOCG Barolo Brunate 1999 - Roberto Voerzio; € 129,00
Vignaiolo schivo e innamorato dei suoi vigneti, Roberto Voerzio coltiva 10 ettari in Langa presso il comune di La Morra. Nelle sue “disponibilità” ci sono i cru La Serra, Rocche dell’Annunziata Torriglione, Cerequio e Brunate. La strategia è "naturale": sono banditi i lieviti selezionati, gli enzimi e gli additivi per "aiutare" la fermentazione. Solo la temperatura è sotto controllo, assieme ad un uso attento del legno. Tra i vini prodotti abbiamo scelto proprio il Barolo Brunate 1999 (è ancora reperibile in commercio, anche se l’annata corrente è 2005/2006). E’ un vino di matematica precisione e di notevole classe. Si distingue per i caratteri speziati e per i tannini eleganti. Note fruttate di mora e fragola si confondono con fiori appassiti, viola e rosa, accompagnate da liquirizia, cacao e tabacco. Un vino impossibile da dimenticare.
Az. Agr. Roberto Voerzio
Reg. Cerreto 7 - 12064 La Morra (CN)
Tel: +39 0173 509196 +39 0173 509196 Fax: +39 0173 509196
e-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DOCG Brunello di Montalcino 2003 Tenuta Greppo - Biondi Santi; € 70,00
Cosa sarebbe l'Italia senza il Brunello di Montancino di Biondi Santi?" Decanter, Wine Spectator, Wine Advocate, tutte le più importanti testate specialistiche internazionali guardano a questo modello. La storia inizia ufficialmente con Clemente Santi il quale iniziò a studiare le potenzialità di un clone del vitigno Sangiovese, anzi, di Sangiovese Grosso localmente chiamato Brunello a causa del colore particolarmente scuro degli acini. Nella seconda metà dell’800, Ferruccio Biondi-Santi, nipote di Clemente, iniziò a produrre quel vino che passerà alla storia. Da quel momento il Brunello di Biondi Santi è una stella fulgida dell’enologia italiana e, che piaccia o no, non può essere ignorato. Ottenuto da sangiovese coltivato presso la Tenuta Greppo, è etereo e aderente alla sua terra, qui prevale la rosa appassita. In bocca è armonico, strutturato, molto persistente. Tannini ed acidità si trovano in perfetta sinergia. Un grande vino. Per saperne parlare.
Biondi Santi
Villa Greppo, 183 - 53024 Montalcino (Si)
TEL. +39 0577 848087 +39 0577 848087 - FAX +39 0577 849396
e-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http://www.biondisanti.it/

Nero d'Avola 2009 - Rallo; € 8,00
Rallo è un marchio sul mercato sin dall’Ottocento, quindi una tra le cantine più antiche di Sicilia. Di proprietà della famiglia Vesco, dal 2010 è condotta con energia e tenacia dal giovane Andrea. Tanti i nuovi progetti in calendario, ma vigili nel capitalizzare i cospicui investimenti degli ultimi anni, come ad esempio il passaggio al regime di coltivazione biologico. Tre i territori sui quali ricadono le vigne, Alcamo, con oltre 67 ettari vitati, Marsala, con 10 ettari e Pantelleria, con 2 ettari. Il Nero d’Avola 2009 è da manuale. Di colore rosso rubino con limpidi riflessi viola è netto e intenso al naso. Si distingue frutta fresca quali prugne e ciliegie, cacao e note balsamiche leggermente mentolate. I tannini sono morbidi e ben levigati. Lascia la bocca fresca ed in equilibrio. Un gran vino da pasto, soprattutto se valutato nel rapporto prezzo-qualità.
Cantine Rallo
Via Vincenzo Florio, 2 - 91025 Marsala (Tp)
Te. 0923.721633
http://cantinerallo.wordpress.com/
http://www.cantinerallo.net


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search