Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Numero 48 del 14/02/2008

    LA RICERCA


nerello_hp.jpgRealizzati dai biologi dell’Istituto vite e vino dei cloni di Mascalese, da cui nasceranno delle barbatelle. E il prossimo anno sarà disponibile “materiale di base” di Catarratto bianco comune, Nocera, Carricante e Moscato di Noto


Luce sul Nerello

Un altro colpo messo a segno dai biologi dell’Istituto regionale della vite e del vino. Dopo alcune sperimentazione portate avanti negli ultimi anni, infatti, è stato realizzato un clone di Nerello mascalese, grazie al quale, per via di un protocollo d’intesa firmato fra l’Irvv, l’Ente di sviluppo agricolo del Friuli Venezia Giulia (Ersagricola) e il dipartimento di Scienze e tecnologie fitosanitarie dell’Università di Catania, saranno create delle barbatelle destinate ai vivai.

    LA CURIOSITÀ


formaggi_hp_degustazione.jpgA Palermo un corso per assaggiatori in dieci lezioni, organizzato dall’Onaf. Previste degustazioni per conoscere le tecniche per riconoscere i diversi sapori, ma si parlerà anche del latte e della sua composizione

Il naso nel formaggio

Tutti i segreti del formaggio in dieci lezioni: dalle valutazioni di aroma, sapore e retrogusto all’importanza dei microrganismi, dalle tecniche di produzione agli innesti, dalle caratteristiche del latte all’evoluzione della caseificazione, fino ai vari usi nella gastronomia.

    PHOTOGALLERY

katerbike_hp.jpg
Una gustosa pedalata

Vivere una città attraverso il mezzo più semplice e naturale: la bicicletta. Il Katerbike di Peppe Giuffrè e Gianfranca Cacciatore, coadiuvato da Cronachedigusto.it, è partito ed ha subito registrato più di cento presenze.

    IL PERSONAGGIO/2


anna_bartolini.jpgAnna Bartolini, giornalista ed esperta nel campo delle sofisticazioni e frodi alimentari, mette in guardia i consumatori. “La prima pietanza a salire sul banco degli imputati è la carne”

Occhio all’etichetta

“Tornare alla tradizione e privilegiare i prodotti di cui è chiara la tracciabilità”. Sono due consigli per evitare le brutte sorprese a tavola che arrivano da Anna Bartolini, giornalista di “Mi manda Rai tre” e curatrice della rubrica “Il Salvaprezzi” sul Corriere della Sera.

    IL PERSONAGGIO


foto_saverio_piazza.jpgSaverio Piazza, executive chef dello Sheraton di Catania, racconta l’eredità lasciata dal nonno, dal padre e dal fratello. “A cosa vale avere una stella Michelin se poi non si può gustare il cibo, se non lo si può toccare con mano?”

Affari di famiglia

Il nonno cucinava con passione, la stessa passione che suo padre ha messo nell’essere chef e suo fratello nel cimentarsi nell’arte pasticcera.

    L’INTERVENTO

diego_maggio.jpg“Fare sistema” è la parola d’ordine per Diego Maggio. Ecco il suo invito alla politica e agli imprenditori del mondo agricolo siciliano

Mille zolle blu

di Diego Maggio *

Ritrovo, su un quotidiano del Nord, una perla tratta da La luna e i falò di un Cesare Pavese che più non frequento fin dalle mie letture giovanili: “Non c’è niente di più bello di una vigna ben zappata, ben legata, con le foglie giuste e quell’odore della terra cotta dal sole d’agosto. Una vigna ben lavorata è come un fisico sano, un corpo che vive, che ha il suo respiro e il suo sudore”.

    DIARIO GOLOSO

franciacorta_hp.jpgViaggio fra i ristoranti della Franciacorta: fra gli ingranaggi ancora funzionanti del vecchio mulino delle Due Colombe e il tartufo nero dell’Hostaria Uva Rara

Bollicine di sapore

Un occhio alle Prealpi e al lago d’Iseo, un altro alle bollicine nel bicchiere e alle carni dell’entroterra. Attorno c’è la Franciacorta, nel Bresciano, chiamata così perché, secondo la tesi più realistica, i suoi principali centri erano in principio corti altomedievali, che con l’arrivo dei monaci cluniacensi godettero di franchigie.

    IL PRODOTTO


tequila_2_home.jpgPrende il nome dalla città messicana che sovrasta i campi di agave blu nello stato di Jalisco. La produzione segue una rigida regolamentazione, controllata dal governo, deve contenere il 100% di prodotti naturali, distillato due volte ad una gradazione non inferiore al 35%

Tequila bum bum

La parola tequila (che erroneamente utilizziamo al femminile) ci rimanda dritti dritti al Messico, alle sieste, ai sombreri, alla musica dai ritmi allegri e vivaci, alle pampas sconfinate.

    VINO & LEGALITÀ


vinolegalit_hp.jpgIl 27 la firma dell’intesa fra il Consorzio sviluppo e legalità e l’Istituto vite e vino per supportare la coltivazione dei terreni confiscati alla mafia. E al Vinitaly ci sarà uno spazio per la Cooperativa Placido Rizzotto

Bottiglie antimafia

Lo scorso anno ne avevano parlato tutti per un vino chiamato “Centopassi”, proveniente da uve coltivate sulle terre confiscate ai boss nella provincia di Palermo.

    L’EVENTO


marsorsiblei.jpgIl 28 febbraio nuovo appuntamento firmato da Cronache di gusto Questa volta protagonista il Cerasuolo di Vittoria, in una degustazione di 20 etichette in abbinamento con alcuni prodotti tipici della provincia di Ragusa. Ecco come acquistare il biglietto

Sorsi Iblei

Torniamo alla carica. Cronache di gusto in collaborazione con il Consorzio di Cerasuolo di Vittoria Docg e con il circolo Telimar di Palermo, organizza per il 28 febbraio “Sorsi iblei”, una degustazione del primo vino siciliano col marchio a denominazione di origine controllata e garantita (il gradino più alto rispetto al marchio Doc).

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search