Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 49 del 21/02/2008 il 21 Febbraio 2008
di Emanuele Di Bella
    LA CURIOSITÀ

Natura Express mette insieme 12 aziende di produzione tra Scillato e Caltavuturo. Basta ortofrutta_naturaexpress_hp.jpgcompilare un modulo su internet, per ricevere a casa entro pochi giorni tutta l’ortofrutta ordinata

Le stagioni
a domicilio


Oltre 700 ettari coltivati in biologico dai quali si ottiene un paniere di circa 30 prodotti a stagione destinati a un centinaio di clienti. Sono questi i numeri del primo esempio di vendita per corrispondenza di prodotti bio nel Palermitano. La cooperativa si chiama Natura Express e mette assieme circa 12 aziende di produzione che si trovano tra Scillato e Caltavuturo, all’interno del parco delle Madonie.
I padri di questa idea sono Donato Di Donna e Pietro di Marco, rispettivamente esperto in finanza e medico, che con altri sette soci hanno deciso di creare una realtà innovativa e che trae le sue origini da motivazioni salutistiche ed etiche. «Quando abbiamo costituito la società la scorsa estate - spiega Donato Di Donna -, avevamo l’obiettivo di trovare il sistema comodo ed efficace per nutrirci in modo naturale, con la certezza della provenienza dei prodotti e che il metodo di coltivazione rispondesse a requisiti di sostenibilità ambientale».
pietro_di_marco.jpgCosì da luglio a settembre i soci si sono resi conto che avrebbero potuto dare anche ad altri loro concittadini la possibilità di sentire di nuovo gli odori della natura o, come Pietro Di Marco ama precisare, «i profumi delle stagioni». «Vivendo in città si perde di vista la stagionalità di alcune produzioni perché, grazie alle colture in serra, si trovano sempre disponibili», spiega il medico. Gli svantaggi sono diversi, da quelli salutistici a quelli culturali. I prodotti fuori stagione, seppur controllati vengono ottenuti con l’impiego di sostanze chimiche, dagli antiparassitari ai concimi, che possono creare a lungo termine fenomeni allergici e di accumulo, con conseguenze anche gravi per l’organismo. Senza contare che si perde la cultura del mangiare sano, «come natura vuole». «Purtroppo», ricorda Di Marco, «è lontano il tempo in cui il contadino vendeva al cliente solo quello che produceva il suo orticello».
Da Natura Express si torna a questo concetto: in questo momento, ad esempio, è possibile trovare nel paniere le ultime mele Gala ma già dalle prossime settimane chi le vorrà acquistare dovrà aspettare l’anno prossimo. In compenso gli ortaggi a disposizione sono tanti, dalle zucche, ai broccoli agli sparacelli, alle verdure di campagna come la borragine, i giri selvatici o i finocchietti freschi, ottimi per preparare la pasta con le sarde, un piatto tipico della tradizione siciliana. Per non parlare della carne, ottenuta da bovini allevati naturalmente, utilizzando alimenti naturali. Basta scaricare il modulo dal sito www.naturex.it, compilarlo e inviarlo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere a casa entro pochi giorni tutta l’ortofrutta ordinata.
«Riusciamo così a portare le quattro stagioni sulle tavole dei palermitani», conclude il medico, «come se avessimo un grande orto privato per tanti, e il tutto a prezzi da supermarket».
Prossimo obiettivo: arrivare ad una piazza, per la sola città di Palermo, di circa 500 clienti, cercando di coprire 48 settimane all’anno. Altri progetti in cantiere sono l’apertura di uno spaccio il sabato e la possibilità di aprire al pubblico le due aziende principali, tenuta Scannali e Pagliuzza, e permettere ai propri clienti di raccogliere da sé frutta e verdura (progetto Pick your own), con l’opportunità inoltre di restare a pranzo in uno spazio appositamente creato, il tutto all’interno di uno dei tre parchi naturali dell’Isola. Insomma, un vero e proprio «club» dei profumi ritrovati.


Annalisa Ricciardi

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search