Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 100 del 12/02/2009 il 11 Febbraio 2009
di Redazione

L'AZIENDA

Il bilancio 2008 dell'azienda, che possiede anche mille ettari di vigneti in Sicilia, parla di un export più che positivo, soprattutto verso gli Usa

Mezzacorona,
occhio all'estero
contro la crisi

Un occhio all'estero, soprattutto agli Stati Uniti, per sconfiggere la crisi che ha colpito anche il settore vitivinicolo.E' la strategia adottata dal Gruppo Mezzacorona che per il secondo anno consecutivo ha approvato il bilancio consolidato di gruppo, seguendo le norme di International accounting systems, e ponendosi da questo punto di vista come primo esempio assoluto in Italia per la cooperazione agricola.


Durante l'assemblea generale degli oltre 1.500 soci, il presidente Guido Conci, confermato nell'incarico dai soci, e l'amministratore delegato Fabio Rizzoli hanno tracciato un quadro positivo dell'azienda che è impegnata a rafforzare costantemente le proprie posizioni nel mercato mondiale.
Proprio in quest'ottica il gruppo ha ritenuto indispensabile redigere il bilancio secondo i criteri Ias, per avere una precisa riconoscibilità dei conti a livello internazionale.
Il bilancio appare lusinghiero. Mezzacorona ha sviluppato una remunerazione complessiva ai soci di oltre 46 milioni di euro, confermandosi il primo produttore viticolo italiano. Nel complesso, il gruppo ha sviluppato un fatturato consolidato di quasi 140 milioni di euro rispetto ai 130 dell'anno scorso, con un aumento del 7%.
L'utile è stato nel 2008 di 8 milioni e 800 mila euro, quello del 2007 si era attestato sul milione e 800 mila euro.Il patrimonio netto consolidato del 2008 ha raggiunto oltre 79 milioni e mezzo di euro rispetto ai quasi 70 milioni e mezzo dell'anno precedente. Il cash-flow generato ha raggiunto la cifra di 17 milioni e 400 mila euro. I collaboratori del gruppo sono 396.
Mezzacorona gestisce 2.600 ettari di vigneto in Trentino Alto Adige e quasi 1.000 ettari in Sicilia, tramite la controllata Nosio spa, tutti coltivati con sistemi di produzione integrata, valorizzando il territorio anche in funzione delle altre importanti attività economiche collegate, in primis il turismo.
Il gruppo distribuisce una ricchezza pari a 70-80 milioni di Euro, composta per una grossa fetta dalla remunerazione della produzione ai soci (poco meno di 50 milioni di euro). Se poi si aggiungono circa 20 milioni di euro investiti mediamente ogni anno tra il Trentino e la Sicilia, la ricaduta è pari circa a 90-100 milioni di euro.
Dati significativi anche se si guarda all'export che costituisce il 72% del volume di affari, con una forte presenza negli Stati Uniti, in tutta l'area tedesca (Germania, Austria, Svizzera tedesca), nella Scandinavia, nel Regno Unito e nel Canada, mentre aumenterà per il futuro l'attenzione sul Far East e l'Est Europa. Il Gruppo Mezzacorona esporta complessivamente in oltre 50 Paesi del mondo.
Dal punto di vista del mercato, le prospettive si profilano interessanti, nonostante le gravi difficoltà del settore ed il calo dei consumi, anche per la crescita dei marchi di proprietà (Mezzacorona, Rotari, Feudo Arancio, Tolloy e Nota).
In particolare, Mezzacorona è leader in Italia per la produzione di cinque varietà: Pinot Grigio, Chardonnay, Teroldego Rotaliano, Lagrein e Traminer Aromatico.
Una realtà importante ma anche una speranza per chi continua a credere nel mondo della vite.

Fra. S


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search