Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 151 del 04/02/2010 il 03 Febbraio 2010
di Redazione

IL BANDO

Snellimento della burocrazia, più spazio alle singole aziende, finanziamenti più facili. Ecco cosa cambia nella misura del Psr

Promozione,
tutte le novità
della 133

Novità per la Misura 133 del Piano di Sviluppo rurale. Quattro punti, suggeriti da Istituto regionale della Vite e del Vino, Assovini e Consorzi, e poi ratificati dall’assessorato regionale all’Agricoltura che permetteranno un più facile accesso alla misura che concede finanziamenti ai consorzi e alle associazioni di produttori che investano sulla promozione del territorio.


L’obiettivo è quello di rendere più snello un bando che, seppur invitante per il settore in cui si va ad inserire, è stato poco utilizzato dalle aziende nella precedente pubblicazione, nel maggio scorso. Uno dei motivi dello scarso successo è stato, probabilmente, il fatto che la promozione finanziata dalla 133 riguarda i territori e non i singoli produttori ai quali, piuttosto, si fa espresso divieto di approfittare di questo tipo di pubblicità.Un divieto, per la verità, superato. Tra le novità, infatti, c’è la possibilità per le aziende di avere una propria visibilità all’interno del progetto. Sperando che questo possa invogliare i produttori, che comunque dovranno mettere di tasca propria una somma pari al trenta per cento del totale del piano di comunicazione approvato dalla Regione.
L’altro passo in avanti riguarda lo snellimento dell’aspetto burocratico. “Si darà la possibilità a chi presenta i progetti – spiega Leonardo Agueci, presidente dell’Irvv – di presentare delle autocertificazioni, sostituendo la montagna di carte previste dal bando”.
Le altre due novità riguardano la sfera economica. Da un lato c’è l’ammissibilità del contributo fin dalla fase della accettazione della domanda di finanziamento e non alla fine, come invece avveniva fino ad ora. Dall’altra parte la garanzia, o la fideiussione, potranno essere intestate alle singole aziende e non più alla associazione o al consorzio che spesso hanno dei bilanci minimi.

M.V.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search