Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

LE FESTE A TAVOLA

La befana porta via le feste ma non i chili di troppo. I consigli della dietologa: nessun digiuno, basta una corretta alimentazione

Largo alla bilancia:
l'ago della verità

Eccoci arrivati alla resa dei conti con cerniere, bottoni e i soliti sensi di colpa che puntualmente fanno capolino dopo le feste. Sebbene la bilancia rovini il morale, perché sempre inesorabile nei suoi giudizi, niente panico con i chili di troppo.


A rassicurare ci pensa la dottoressa Renata Lanzino, medico specialista in Scienze dell'Alimentazione e responsabile del servizio di Dietologia e Nutrizione all'Ospedale Civico di Palermo. E lo fa citando una frase di Eugenio del Toma, presidente onorario dell'Associazione italiana di Dietetica: "Non si ingrassa da Natale a Capodanno, ma da Capodanno a Natale".
Così la dottoressa Lanzino consiglia di non di sottoporsi dopo queste feste alle diete più disparate o al digiuno, che sono scorretti e dannosi per la salute, ma di adottare le corrette abitudini alimentari seguite durante l'anno. "Per smaltire i due, tre chili presi in questo periodo - spiega - basta una sana alimentazione, ricca di verdure, ortaggi e frutta, perché prodotti della natura diuretici, ricchi di fibra e antiossidanti, e bere due litri di acqua al giorno. Inoltre non è necessario mettere al bando pane, pasta e cereali, perché in piccole quantità questi rimangono essenziali. Bisogna invece evitare l'abuso di carni e di insaccati, per qualche giorno si possono non mangiare". Anche per chi ha bevuto un po' troppo vino e già si accinge al triste commiato, arriva un altro consiglio rincuorante."Mezzo bicchiere di vino si può tranquillamente assumere durante i pasti. Bisogna evitare invece gli alcolici e le bevande gassate e zuccherine".
I golosi non dovranno rinunciare al piacere del cibo. "In alternativa alle carni ed agli insaccati vi è una varietà abbondante di cibo con cui soddisfare la propria gola. Pesce, ricotta, legumi, verdure, frutta, sono tantissime e appetitose le ricette che li contemplano. Ai miei pazienti ricordo sempre che bisogna mangiare sempre con gusto e mai do loro diete tristi e senza sapore". E spiega: "Per rimettersi in forma basta fare una buona colazione mediterranea, a pranzo mangiare anche un piatto di pasta con un condimento semplice, abbondare con i condimenti di verdure e ortaggi, la sera un piatto di legumi, con quelli che più piacciono, accompagnati da una piccola quantità di cereali o da crostini al forno. Anche il cous cous con le verdure fresche, che in questo periodo tra l'altro abbondano e si possono variare, è un piatto ideale".
E dopo tanti consigli la dottoressa Lanzino suggerisce una ricetta gustosa e leggera: finocchio gratinato. "Lessare il finocchio tagliato in due parti. Toglierlo dall'acqua una volta raggiunta l'ebollizione. Tagliarlo a stati sottili e metterlo in una teglia, condire con un po' d'olio extra vergine d'oliva, una macinata di pepe e di sale e cospargerlo di pan grattato e parmigiano grattugiato. Lasciare nel forno a 180/200° per cinque minuti. Servirlo tiepido o anche freddo. È ottimo come accompagnamento ed in abbinamento ad altri piatti a base di verdure". Non potevano non mancare anche i consigli sull'attività fisica. "Non per forza bisogna chiudersi in palestra, anche solo passeggiare una mezz'oretta al giorno contribuisce a ritrovare la propria linea".

Manuela Laiacona

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giannico Carruggio

Cantina Gianfranco Fino

Manduria (Ta)

1) Gambero marinato

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search