Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 200 del 13/01/2011 il 13 Gennaio 2011
di Redazione

IL LOCALE

Ecco il luogo frequentato da Cavour dove è ancora possibile gustare una squisita bevanda di cacao e caffè, Tra storia e difesa della qualità

Al Bicerin di Torino

In coincidenza con le celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità nazionale scopriamo il Bicerin, bevanda simbolo di Torino, prima capitale del regno di Italia.


Il locale, che dall’omonima bevanda prende il nome e che si affaccia sulla splendida Piazza della Consolata, si è mantenuto intatto dal 1763, quando ai  suoi piccoli tavolini di marmo sedeva Camillo Benso di Cavour. Pochi posti a sedere in un ambiente sobriamente elegante, dove l’aroma del cioccolato avvolge ogni cosa e costituisce da oltre 200 anni un goloso, abituale richiamo per i torinesi.
Crocevia tra la Spagna, da cui è arrivato il cacao, e Venezia, prima importatrice dei grani di caffè, Torino ha saputo coniugare questi due prodotti dando vita al Bicerin, bevanda particolarmente apprezzata dalla nobiltà dell’epoca e dai protagonisti del nostro Risorgimento. Il nome allude al contenitore, bicchierino appunto, in cui viene servito.
 In bella mostra, affissa alla parete accanto al bancone una pergamena, datata 1993, recita: ”Locale storico d’Italia: storia, letteratura, arte, un mondo di ricordi che deve continuare per il giudizio mondiale di storicità, di eleganza e di saper vivere che si mantiene inalterato nei riguardi dell’Italia”. Questo locale è infatti tra i caffè storici più antichi d’Italia, e l’attuale proprietaria, la signora Maritè Costa ne ha conservato intatta non solo struttura  la ma anche la memoria.


Maritè Costa

“ Frequentavo questo locale da ragazza – racconta Maritè –. per l’atmosfera che vi trovavo, così intima, quasi conviviale. Anche durante la guerra – continua -  qui la tradizione del Bicerin non si è mai fermata e negli anni ’70 era l’unico caffè a proporlo. Quando i vecchi proprietari hanno deciso di dismetterlo non ci ho pensato su due volte ed ho deciso di acquisirlo”.


Bicerin con paste di meliga del monregalese

La preparazione è una riuscita alchimia di destrezza e cura: la bollente bevanda di cioccolato e caffè, posta sul fondo del bicchiere, è ricoperta da una spessa crema di latte freddo. Oltre alla bevanda tradizionale, Maritè propone anche la torta “bicerin”, di ispirazione austriaca ma dall’autentico sapore subalpino.
Soprattutto durante le giornate invernali l’attesa per un tavolo potrebbe essere lunga, ma sarà ampiamente ripagata dalla deliziosa sensazione di potere godere di un assaggio della resistenza gastronomica del nostro paese.

Daniela Corso


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search