Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

L'APPELLO

Appello delle 11 strutture del settore agrolimentare al presidente della Regione Siciliana: «Esclusi dai fondi Ue destinati a ricerca, formazione, comunicazione e commercializzazione. La normativa ci penalizza». In ballo 100 milioni di euro

Sos dai distretti
agroalimentari

I distretti dell'agroalimentare siciliano rischiano di non accedere ai fondi Ue e si rivolgono al governatore Raffaele Lombardo. Lo fanno con una lettera-appello denunciando lo sbarramento con cui il Po Fesr, (Programma operativo del fondo europeo di sviluppo regionale) 2007/2013, escluderebbe gli undici distretti del settore, (sono 23 in tutto in Sicilia), dal finanziamento di 100 milioni di euro previsto.

L'impasse che congelerebbe i progetti di sviluppo di filiera, vitali e cruciali per uno dei comparti più importanti dell'Isola starebbe in una concezione superata della normativa per il settore agroalimentare. Lo spiega Biagio Pecorino, presidente del distretto regionale delle produzioni cerealicole, uno dei firmatari della lettera: «L'inghippo sta nel fatto che una parte di questi finanziamenti sono predisposti per la realizzazione di strumenti di rete, di progetti di comunicazione, ricerca, commercializzazione, formazione, che per normativa l'assessorato alle Attività Produttive rende ammissibili solo ai distretti appartenenti agli altri settori. Questo perché l'agroalimentare, secondo una concezione antica del settore, avrebbe bisogno solo di sostegni finanziari dal punto di vista infrastrutturale e di dotazioni per la produzione, gestiti dall'Assessorato alle Risorse Agricole con il Piano di sviluppo rurale». Un problema di natura globale che si scontrerebbe con una visione a compartimenti stagno, quando invece, per Pecorino, dovrebbe essere risolto di concerto e tenere conto del sistema a rete con cui il comparto agroalimentare vuole rispondere al momento congiunturale di crisi. “Non abbiamo più bisogno di questo tipo di investimenti – ribadisce -. L'agricoltore non produce solo in campagna, è anche un imprenditore, deve capire come come fare arrivare il prodotto al consumatore e con quali strumenti. Non dobbiamo solo produrre, dobbiamo fare ricerca, parlare al consumatore, investire per essere presenti nei mercati. Il settore agroalimentare si compone poi di tanti soggetti, il distretto è una rete, c'è chi produce, ma anche chi trasforma, chi commercia. Siamo proiettati per fare sistema e questo tipo di finanziamenti sono quanto mai necessari. Chiediamo al presidente Lombardo che si superi questo blocco con le modifiche del bando opportune». Una proroga alla scadenza del bando è già stata firmata da Titti Bufardeci anche se, fa presente Pecorino, «nessuna ammissibilità ancora è stata comunicata, chiediamo di potere partecipare con gli stessi diritti».

Manuela Laiacona

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search