Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Numero 171 del 24/06/2010

CONSUMI & SALUTE

Nasce una nuova piramide dell’alimentazione. Chi mangia carboidrati inquina meno di chi mangia in prevalenza carne. La presentazione in un convegno internazionale

Non solo calorie,
la dieta ora
è anche «verde»

Ogni pietanza ha il suo impatto sull'ambiente, e nella scelta del menu ora non sembrano contare più solo le calorie ma anche il contributo al risparmio di emissioni di Co2 nel pianeta e la quantità di acqua utilizzata nel ciclo di produzione. E la piramide alimentare - progettata nel 1992 dall'Us Department of Agricolture per diffondere un tipo di alimentazione equilibrato - non basta più.

L'ANALISI

In calo i prodotti che varcano i  confini dell’Isola. I dati del Coreras: “Per colpa della crisi nell’ultimo biennio registrato un meno 17 per cento”. La Regione rispolvera il marchio “Sicilia agricoltura”. E sul chilometro zero…

Sicilia,
export al palo

L’export dei prodotti agricoli siciliani è calato negli ultimi dieci anni. Flessione che si è acuita nel biennio 2008-2009 a causa della crisi economica internazionale. Di contro, dal 2000 a oggi è aumentata l’importazione e se questo doppio fenomeno dovesse continuare la bilancia commerciale siciliana andrà in pareggio, mentre finora è sempre stata in attivo (attualmente per circa 80 milioni di euro).

IL RICONOSCIMENTO

E' un palermitano il vincitore del concorso letterario "La gaia mensa" organizzato dalla cantina toscana Villa Petriolo di Silvia e Simona Maestrelli, La cerimonia l'1 luglio a Cerreto Guidi in provincia di Firenze

Un premio a
"Pasta
c'a muddicha"

E’ un illustre palermitano il vincitore del quarto concorso letterario “La gaia mensa” organizzato dall’azienda toscana Villa Petriolo di Silvia e Simona Maestrelli. Il professor Antonio Giordano, classe ’37, che, come si legge sul Divinando, il blog della cantina, “ è scrittore drammaturgo, critico teatrale e musicale del quotidiano La Sicilia di Catania ed ha all'attivo la Targa d’argento della Città di Palermo, oltre ad aver ricevuto la benemerenza civica per meriti culturali e artistici, conferita dalla Provincia di Palermo.

LA POLEMICA

Massimo D’Alema, per la sua tenuta di Terni, chiama l’enologo Cotarella. Il quotidiano “Libero” lo attacca: consulente anche di una cantina legata alla mafia. La difesa di Civiltà del Bere

Se la politica
invade la cantina

Nei giorni scorsi il quotidiano “Libero” ha parlato dei rapporti dell’ex presidente del Consiglio, Massimo D’Alema, proprietario di una tenuta in provincia di Terni, con Riccardo Cotarella, uno dei più importanti enologi italiani. “Libero” ha accusato D’Alema di avere piantato "28 file di Marselan e altrettante di Tannat.

L’EVENTO

Al via oggi (24 giugno) Mondello by Wine, degustazioni e incontri sulla spiaggia della borgata marinara di Palermo. L’iniziativa in collaborazione fra Mondello Italo-Belga e Cronache di Gusto. Ecco come partecipare

Sapore di sale,
sapore di vino

Mondello by Wine, ovvero una serie di degustazioni e incontri sulla spiaggia della borgata marinara di Palermo. Un’iniziativa nata dalla collaborazione fra Mondello Italo-Belga e Cronache di Gusto. L’appuntamento è per oggi, 24 giugno, alle 19.

L’INAUGURAZIONE

Cento coperti nel segno della Campania nella nuova pizzeria (ma anche ristorante) che apre in via Belgio. Il patron: “Vogliamo far conoscere la vera pizza napoletana”

Un po’ di Neapolis
a Palermo

La Campania, quella verace e non in frachising, è pronta a deliziare Palermo. E lo fa da oggi con cento coperti in via Belgio 41, sotto l'insegna Neapolis - Napoletani in cucina, e con un menu che racconta la tradizione partenopea.

IL PRODOTTO

A rischio la varietà coltivata a Trabia in provincia di Palermo. L’espansione edilizia e il clima caldo-umido ha lentamente ridotto la coltivazione. L’esperto: “Quest’anno perdite del 50%”

Il Nespolo
da salvare

E’ a rischio il nespolo del Giappone, questo il suo nome originario dall’area in cui si è diffuso inizialmente, in Italia presente soprattutto a Trabia, in provincia di Palermo. Negli ultimi anni qui, si è assistito a una lenta e costante riduzione della coltivazione. Nelle annate caratterizzate da un buon andamento climatico, la produzione complessiva si aggira intorno ai 40.000 quintali.

LA CURIOSITA’

Riapre il 30 giugno a Porticello (Palermo) il Melangolo, nella villa Liberty della chef Marta Messeri. “La mia è un'associazione culturale che vuole valorizzare la nostra cucina”

Il club
dei buongustai

Con l'estate è tempo di Melangolo. Riapre la stagione, il 30 giugno, il club lanciato da Marta Messeri. Chef autodidatta, come si autodefinisce con rogoglio, appassionata dei sapori, ha voluto creare una piccola dimensione per buongustai nel giardino di limoni della sua villa Liberty di fine 800.

L’INIZIATIVA

I due chef del ristorante Coria di Caltagirone, Francesco Patti e Domenico Colonnetta, tra i protagonisti delle ricette su cronachedigusto.it. “Il nostro punto di forza? Il pesce che acquistiamo di persona al mercato notturno”

Doppio gioco
in cucina

Sono due giovani e amanti della tradizione. Sono Francesco Patti, 26 anni, e Domenico Colonnetta, 29 anni, chef e proprietari del ristorante Coria nel cuore del centro storico di Caltagirone. Arrivano dalla provincia di Catania questi nuovi volti della sezione dedicata alle ricette degli chef di Cronachedigusto.it.

L’INIZIATIVA/2

Su Cronachedigusto.it le ricette dello chef del Ghiottone Raffinato di Palermo. “In cucina conta il rispetto degli spazi e la qualità delle materie prime”

Parola di Papuzza

Rispetto massimo per le materie prime. Ecco il segreto della cucina del Ghiottone Raffinato, il centralissimo ristorante palermitano dei fratelli Fabio e Giuseppe Fiandaca. Ai fornelli c’è uno chef per passione, Salvatore Papuzza, nuovo volto della sezione dedicata alle ricette degli chef di Cronachedigusto.it .

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search