Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 171 del 24/06/2010 il 23 Giugno 2010
di Redazione

IL PRODOTTO

A rischio la varietà coltivata a Trabia in provincia di Palermo. L’espansione edilizia e il clima caldo-umido ha lentamente ridotto la coltivazione. L’esperto: “Quest’anno perdite del 50%”

Il Nespolo
da salvare

E’ a rischio il nespolo del Giappone, questo il suo nome originario dall’area in cui si è diffuso inizialmente, in Italia presente soprattutto a Trabia, in provincia di Palermo. Negli ultimi anni qui, si è assistito a una lenta e costante riduzione della coltivazione. Nelle annate caratterizzate da un buon andamento climatico, la produzione complessiva si aggira intorno ai 40.000 quintali.


L’ubicazione delle piante, presenti soprattutto lungo la costa, è minacciata dalla continua espansione edilizia. La produzione è inoltre molto condizionata dall’andamento climatico, in particolare dal vento di scirocco che spira nel periodo di maturazione del frutto e all’azione congiunta insolazione – umidità che danneggia il prodotto. Il clima prevalentemente caldo – umido di quest’anno – dichiara l’agronomo Gino Capodici,  - ha causato una perdita del prodotto pari al 30%-50%. Le piante infatti, sono state facilmente attaccate dalla “ticchiolatura”, un fungo volgarmente detto fumo che colpisce rami, foglie e frutti, per cui il prodotto risulta non commerciabile. Questo ha determinato un lieve aumento del prezzo che è variato da 0,70 a 1,20 euro al chilogrammo.
Inoltre, la concorrenza della nespola spagnola che oggi ha conquistato i mercati del Continente (Milano, Bologna, Torino, Napoli, Bari) dove prima la “nespola di Trabia” era sempre ben quotata per la esclusività e per la qualità del prodotto, ha determinato un ridimensionamento del prezzo rispetto al passato e il dirottamento della produzione verso i mercati dell’isola, in particolare Catania, Palermo e Messina. Nell’ambito del progetto dell’assessorato regionale Risorse agricole e alimentari e dell’Università di Scienze agrarie di Palermo, “Risorse genetiche vegetali Sicilia” il nespolo del Giappone è stato inserito tra le specie a rischio e quindi da salvaguardare. L’individuazione e la catalogazione delle varietà esistente è stata curata dalla SOPAT 57 di Caccamo. Attraverso la creazione di campi per la conservazione del germoplasma viene garantita la preservazione della specie.

Aurora Rainieri
 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search