Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 172 del 01/07/2010
di Redazione

IL PROGETTO

Il consorzio Assapori, promosso da Confindustria di Cosenza, sta lavorando al rilancio del turismo enogastronomico in una regione che deve crescere. Il presidente: “Abbiamo tutte le risorse, ma dobbiamo fare sistema”

L’unione
fa la Calabria

La Calabria in voga come prossima frontiera del turismo enogastronomico del sud Italia. Lo fa con il consorzio Assapori promosso da Confindustria di Cosenza. Un progetto che nasce sette anni fa e che vede a capo una donna, Concetta Greco, titolare del ristorante l'Approdo a Vibo Marina.

Oggi conta dodici protagonisti dell'eccellenza calabra, tra ristoratori, albergatori e pasticceri, tutti impegnati in prima linea nell'offrire la parte migliore che questa regione offre che rimane ancora offuscata e poco conosciuta. Lo afferma la presidente: “Abbiamo eccellenza in Calabria su tutti i campi, ma purtroppo nell'immaginario collettivo la visione di questa regione è buia. Sia per fatti di cronaca ma anche per carenze infrastrutturali. Ovviamente prima fra tutte le condizioni dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria”. All'enogastronomia il compito di fare da vetrina di promozione del territorio, anche se non facile. Di bellezze a portata di turista infatti, come racconta la presidente, la punta d'Italia ne nasconderebbe tante, diverse ed estreme ma che rimarrebbero difficilmente raggiungibili. “La Calabria rispetto alle altre cugine del sud Italia, parlo della Sicilia e della Puglia, è un passo indietro. Si deve fare uno sforzo maggiore per mettersi alla pari. E noi con il consorzio vogliamo operare in questo senso. Lo possiamo fare con tranquillità anche per una fortuna che la terra stessa ha. Abbiamo mare e montagne, pensate a quanto vicino dal mare sia il parco nazionale della Sila”. Potenzialità di un territorio che Assapori ha deciso di tirar fuori facendo sistema. “Questi pregi bisogna saperli tirar fuori insieme. Da soli non si fa niente, se ci uniamo tutti quanti possiamo creare e dare a questa terra la visibilità che merita. Noi con il consorzio lo stiamo facendo. Infatti vogliamo coinvolgere tutta la filiera, che comprenda tutte le categorie di professionisti che valorizzano il territorio”.
Unione che fa la forza ma anche cultura. “Vogliamo promuovere una cultura anche dell'accoglienza che cresca a tutti i livelli. La bellezza naturale, gastronomia e architettonica di questa terra deve essere promossa coinvolgendo sopratutto la gente che la abita. Il turismo è una fonte di sviluppo che non si deve vivere come un disturbo”. Questa filosofia che abbraccia tutto il territoro a 360 gradi Assapori la fa partire proprio dalla tavola. “L' impegno che ci siamo dati è quello di veicolare la conoscenza che ognuno ha dei prodotti della propria area. Per esempio, si sta parlando per ora della carne di bovino podolico, razza allevata nella zona del cosentino. Il Consorzio sta chiedendo ai ristoranti della zona di lavorarla e presentarla nel menù per farla conoscere. Vogliamo offrire una Calabria all'altezza, e soprattutto ripagare chi ha deciso di scoprirla andando incontro a non pochi disagi”.

Manuela Laiacona


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search