Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

L’INIZIATIVA 2

Partito da Roma il wine tour dell’azienda siciliana vitivinicola. In programma degustazioni in alcune città e poi visite nella cantina di Furnari

Il giro d’Italia
di Cambria

Partito dal wine bar della Città del Gusto di Roma il wine tour dell’azienda siciliana vitivinicola Cambria per far conoscere l’azienda e le nove tipologie di vino prodotte, dai tradizionali Terre di Sicilia e Bazia ai piu’ sofisticati Suaviter e Cambria fino alla punta di diamante Rosso del Levriero, Nero d’Avola e Syrah  sapientemente assemblati, per arrivare alla riscoperta della denominazione Mamertino, con il vitigno autoctono Nocera.


Il tour si snoderà in degustazioni in giro per l’Italia, in citta’ come Milano, Torino e Palermo, ma avrà la sua basa operativa proprio nella stessa cantina di Furnari, in provincia di Messina, dove e’ stato messo a punto un intenso programma di enoturismo. Percorsi enologici, visite in cantina e nelle vigne, vendemmie, degustazioni  guidate in abbinamento con cibi tipici della gastronomia messinese ed infine territorio. I visitatori, dal prossimo mese di settembre, saranno guidati attraverso percorsi turistici alla scoperta di luoghi e vigneti incastonati tra colline e mare, nel territorio siciliano ricompreso tra i vulcani Stromboli e Etna. Le vigne dell’azienda Cambria, nata nel 1864 in provincia di Messina sulla costa nordorientale dell’isola sono adagiate, infatti, in un territorio circondato dalla catena dei Nebrodi e affacciato sul mare che separa la grande isola dall’arcipelago delle Eolie. Una terra che per la sua particolare collocazione geografica e l’esposizione a nord permette di avere condizioni pedoclimatiche  straordinarie e particolarmente favorevoli per la coltivazione della vite.
Passata dai 50 ettari di produzione intensiva agli attuali 25 ettari di qualità su terreni argillosi e assolati ma rinfrescati dalle brezze marine della sera, l’azienda Cambria ha affrontato negli ultimi anni un programma di forte rinnovamento, sia in vigna che in cantina, con l’intento di conciliare l’esaltazione del territorio con una ricerca innovativa della qualità. E così accanto alle produzioni internazionali quali lo Chardonnay e il Syrah ha voluto ridare vigore a vitigni autoctoni come il Nerello Mascalese, il Nero d’Avola, l’Inzolia e il Grecanico alla ricerca della loro espressione più elegante e delicata.
Ad un anno dall’inaugurazione della nuova cantina, rinnovata con un investimento di oltre un milione di euro e con una capienza di 1.500 ettolitri tra contenitori di acciaio inox, botti e barrique di rovere francese, l’azienda è oggi pronta ad aprire le porte ai visitatori anche per mostrare i suoi strumenti ad alto impatto tecnologico, tra cui il sistema di vinificazione a controllo automatico full- production, adottato solo da poche aziende vinicole italiane, e il modernissimo impianto di imbottigliamento.
Nel futuro dei Cambria c’è ora la scommessa sul Mamertino, storica Doc della zona, vino blasonato e antichissimo, annoverato fra i migliori già all’epoca di Plinio. Nelle barrique della maison si sta affinando, infatti, questa sofisticata miscela di Nocera e Nero d’Avola che, in sole 5000 bottiglie, è già prenotabile per essere bevuta nel 2012.

C.d.G.
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

2) Carbonara di alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search