Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 11 del 31/05/2007 il 30 Maggio 2007
di Emanuele Di Bella
    LA CURIOSITÀ/2


Un tappo interamente realizzato in materiale trasparente. Una scelta estetica e poco legata alle esigenze. Sul mercato anche un turacciolo in sughero che non necessita di cavatappi ma include un sistema per l’apertura e un salvagoccia

Vino e vetro, inseparabili

Vino e vetro. Connubio inscindibile, a quando sembra, se adesso arriva anche il tappo di vetro. D’altra parte anche la bottiglia può rappresentare il primo biglietto da visita delle cantine e poi le aziende fanno sempre il possibile per rispondere alle esigenze del consumatore che, cambiando abitudini di consumo, si orienta verso prodotti che ne favoriscano la facilità d’uso.
In quest’ottica s’inseriscono il tappo corkap e il tappo vino-lok. Entrambi realizzati da Saint-Gobain Vetri, leader del comparto vetro, in collaborazione con la società Vinovation e Alcoa.
Il primo è un tappo di sughero che non necessita di cavatappi ma include un sistema per l’apertura. Funziona anche come salvagoccia e può essere usato per richiudere la bottiglia e trasportare in modo più semplice il vino. Per la realizzazione del collo adatto ad alloggiare questo tappo la Saint-Gobain ha ricevuto l’Oscar dell’imballaggio 2006, il quinto.
Il vino-lok, invece, è un tappo realizzato interamente in vetro. Una scelta innovativa che sembra essere molto apprezzata all’estero: «Spesso il consumatore cerca soluzioni alternative al sughero», commenta Roberto Calibri, direttore commerciale e marketing, intervenuto durante un incontro organizzato da Sebastiano Torcivia per il master universitario di 1° livello nel settore vitivinicolo. E la scelta del tappo di vetro sembra essere puramente estetica: «Non nasce da esigenze legate al gusto del vino - aggiunge Calibri -. Ci sono due scuole di pensiero: chi a favore del tappo di sughero che permette al vino di respirare e chi contro».


Sandra Pizzurro

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search