Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 63 del 29/05/2008 il 28 Maggio 2008
di Emanuele Di Bella
    LA PROPOSTA

treno_angelo_63.jpgAngelo Treno chef di "Al Fogher" di Piazza Armerina: costosi i prezzi della materia prima per i ristoranti. I produttori dovrebbero fare sistema

Un consorzio
per la qualità

"Chilometri zero", non si tratta di un´offerta per l´acquisto di un'automobile usata, ma di una proposta provocatoria lanciata dai ristoratori siciliani per avere prodotti di qualità a un prezzo accessibile. In modo da offrire ai propri clienti menù di prima scelta a costi contenuti.
"Chi vuole il ragusano doc, la vastedda del Belice o il suino nero dei Nebrodi - spiega Angolo Treno chef del ristorante `Al Fogher´ di Piazza Armerina - deve pagare i costi di trasporto che per forza di cose fanno lievitare i prezzi". Molti dei prodotti tipici di alcune zone della Sicilia diventano inaccessibili ai piccoli ristoranti. "Si tratta di una constatazione fattvastedda_63.jpga sul campo, ho avuto la possibilità di gustare il tonno della zona di Menfi, subito ho pensato a come avrei potuto valorizzarlo nelle mie pietanze, ma appena ho chiesto il quantitativo minimo mi hanno risposto cento chili. Impossibile per un piccolo ristoratore accedere a simili ordini".
Ed ecco allora la sua proposta: "I piccoli produttori di un territorio si dovrebbero consorziare, organizzarsi in modo da presentare un´offerta variegata (insaccati, formaggio, carne, pesce) di qualità elevata abbattendo i costi. In questo modo il ristoratore potrà avere la sicurezza di ciò che acquista e il fornitore potrà avere una domanda costante nel tempo. Ma le piccole realtà - commenta - non sono attrezzate non c´è apertura al mercato".
Chi vuole cibi sani allora è costretto a rivolgersi al piccolo produttore vicino casa, forte di un rapporto di fiducia, ma anche in questo caso si rischia di avere brutte sorprese. "Spesso capita di assaggiare prodotti eccellenti, ma la qualità non è costante - continua Treno -. Chi produce si limita alla vendita al dettaglio, finita la stagione non si ha la sicurezza di trovare la stessa qualità l´anno successivo".
"Creare una rete sul territorio - conclude Angelo Treno - permetterebbe di abbattere i costi di trasporto e, grazie al rapporto di fiducia, di avere la certezza della qualità. Allo stesso tempo assicurerebbe ai produttori quantitativi costanti da offrire a più ristoranti nella stessa zona. Un beneficio sia per chi produce che per chi consuma, e alla fine a trarne profitto sarebbe il consumatore finale che si potrebbe permettere di andare più spesso al ristorante senza dare fondo al portafogli".



Ciro Frisco

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search