Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 104 del 12/03/2009 il 11 Marzo 2009
di Redazione

Una nuova azienda ai piedi dell'Etna

Una nuova azienda ai piedi dell'Etna

L'Etna fa sempre più gola agli imprenditori. Anche a quelli non siciliani. Ed ecco la nuova avventura di Silvia Maestrelli, produttrice di vino in Toscana nella sua azienda agricola Villa Petriolo di Cerreto Guidi (Firenze), che nel 2007 ha deciso di scommettere sulla Sicilia, acquistando la Tenuta di Fessina, a Rovittello, nel comune di Castiglione di Sicilia, con il marito Roberto Silva e con Federico Curtaz (già autore di fortunate produzioni quali il "Chianti dell'anno" Rosae Mnemosis di Villa Petriolo per la Guida Vini d'Italia de L'Espresso 2009 ed il canaiolo in purezza L'Imbrunire).
Questi ambiziosi imprenditori dicono di essere stati affascinati dall'Isola, e per questo di aver voluto acquistare un vecchio palmento del XVIII secolo in pietra lavica, che si affaccia su un vigneto del secolo scorso, circa 6 ettari di Nerello Mascalese. "I'vigne di Fessina", come la gente definisce i vigneti della tenuta, sono sorvegliate da un grande albero maestoso, con le radici che, come una serpe, avvolgono i blocchi del muro di cinta del borgo di Rovittello, un luogo tranquillo, posto a 650 metri sul livello del mare.
Nei prossimi giorni l'azienda presenterà i suoi primi vini: Nero d'Avola in purezza e Nerello Mascalese. Ma anche Nakone, grande Siciliano, chardonnay in purezza, prodotto in poche bottiglie nel territorio di Segesta.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search