Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 104 del 12/03/2009 il 11 Marzo 2009
di Redazione

VERSO IL VINITALY

Alle aziende siciliane la presenza alla kermesse veneta costerà dai 10 mila euro in su. Qualche critica alla logistica ma per i produttori resta l´appuntamento più importante

Verona val bene
una spesa

Folla, ritmi impressionanti, stress, bicchieri non proprio adatti. Forse la fiera del Vinitaly non è il luogo più adatto per le degustazioni, ma per i produttori siciliani è sicuramente un´occasione da non perdere per allargare la schiera di contatti e per farsi conoscere sempre di più.

Perché vuoi o non vuoi, su un punto tutti sono d´accordo: "Il Vinitaly resta la kermesse vinicola più importante d´Italia". Dunque, Verona val bene anche un piccolo sacrificio economico.
Per Fabio Sireci di Feudo Montoni, azienda di Cammarata, "la fiera veneta è il peggior posto per incontrare gente e per le degustazioni ma è comunque una ghiotta occasione per ampliare la lista dei buyers e confrontarsi con gli addetti ai lavori". Feudo Montoni che porterà a Verona quattro persone e avrà a disposizione uno spazio standard spenderà complessivamente intorno ai 10 mila euro.
Uno stand quintuplo e un team di dieci persone. Con questi numeri, invece, si presenta all´appuntamento l´azienda Cusumano di Partinico. "Per noi - afferma Diego Cusumano - è un evento molto importante e non badiamo a spese, anche perché si tratta di un investimento". Il Vinitaly per Cusumano "è importante soprattutto per chi non ha ancora una distribuzione organizzata, per noi già presenti in oltre 50 Paesi è un modo per incontrare i distributori con cui abbiamo già rapporti".
Alla Calì di Vittoria la rassegna che si svolgerà dal 2 al 6 aprile costerà circa 15 mila euro. Paolo Calì fa notare pregi e difetti della fiera. "Sicuramente è un´azione di promozione notevole. C´è però da dire che le annate nuove difficilmente sono pronte per la degustazione, le porteremo comunque a Verona e spiegheremo a chi le assaggerà che il vino nuovo non dà ancora il meglio perché è ancora troppo vicina la fase di affinamento".
Non mancherà Cottanera, l´azienda di Castiglione di Sicilia. Un esborso da circa 20 mila euro per i Cambria che in Veneto avranno uno stand diviso in due moduli, che costerà 9.400 euro. "Un sacrificio da fare perché - spiega Mariangela Cambria - rimane la fiera più importante ed è un´opportunità per trovare importatori nuovi, anche se forse bisognerebbe migliorare qualcosa". Forse a partire proprio "da quei bicchieri non proprio adatti per degustare il vino".
Dello stesso parere è Alfredo Quignones, dell´omonima cantina di Licata, che ha speso oltre settemila euro complessivi (4.700 euro è costato lo stand singolo da 12 metri quadri) per assicurarsi un posto a Verona. "È un appuntamento fisso con i buyers, non è sicuramente il luogo ideale per mostrare le qualità dei vini ma non si può mancare". 
 

Francesco Sicilia


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search