Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 156 del 11/03/2010 il 10 Marzo 2010
di Redazione

L'AZIENDA

A Cerda, in provincia di Palermo, l’azienda agricola Bosco Ficuzza: l'unica carciofaia della Sicilia interamente biologica. Il proprietario: “A vincere è sicuramente il gusto”

Il carciofo...bio
è meglio

È arrivata la stagione tanto attesa dagli appassionati del carciofo. Dagli angoli delle strade alle tavole delle trattorie, da qualche settimana l’ortaggio regna nelle più diverse varianti, in agrodolce, arrostito, con olio e limone, in pastella. Tempo di scorpacciata quindi, che sarebbe più buona e sana se il carciofo fosse bio.


Una vera rarità, almeno in Sicilia, sconosciuta anche ai vegetariani più attenti. Ed è proprio nel territorio patria del carciofo, a Cerda, che questa rarità ha messo radici. Tra le tante carciofaie che tappezzano il paesaggio, qui si estende l’unica dell’Isola coltivata in biologico. Quindici ettari nel cuore dell’azienda agricola biologica Bosco Ficuzza, una tenuta di 100 ettari racchiusa in un oasi delimitata dal fiume Himera e dai suoi affluenti, alle falde delle Madonie. Sono tre le varietà di carciofo coltivate, piccoli orgogli del titolare, Vito Badaglialacqua: il romanesco, lo spinoso e il violetto di provenza. “Non utilizziamo nessun trattamento, i carciofi crescono naturalmente. Interveniamo solo per irrigarli”, spiega il produttore per il quale questa pianta non è altro che una passione. Infatti, come sottolinea lui stesso, la bassa resa fa del carciofo una delle coltivazioni meno redditizie. “La pianta naturalmente produce uno o al massimo due carciofi – dice -. Purtroppo l’abbondanza che si vede nei fruttivendoli, al supermercato e sui camioncini dei venditori ambulanti, è frutto di una coltivazione intensiva. Con l’ausilio di tutto ciò che la chimica mette a disposizione si porta così ogni pianta a produrre almeno quindici carciofi”. Per Badaglialacqua lo stress a cui viene sottoposta la pianta è quindi tanto nocivo e dannoso quanto remunerativo. La scelta di coltivarlo in biologico però ripagherebbe nel gusto, talmente unico che persino il maestro gelatiere Atonio Cappadonia lo usa come ingrediente per il suo gelato al carciofo arrostito. Il romanesco è la varietà preferita dal produttore: “L’ideale è assaporarlo sbollentato con un filo di olio. Il modo migliore per apprezzarne il sapore”. A dargliene così tanto è l’Himera stesso, le cui sponde lambiscono la carciofaia. Ma anche la salubrità e la biodiversità del piccolo mondo che caratterizza quest’azienda. Un habitat che gode della presenza di 14.000 ulivi delle varietà passulunara, nocellara, cerasola e giarraffa. Ed anche di un piccolo e gustosissimo germoglio, l’asparago verde, anch’esso rigorosamente bio.

Manuela Laiacona


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

3) Baccalà in olio cottura su salsa puttanesca  e crumble di alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search