Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Numero 157 del 18/03/2010

L'INCONTRO

Il meeting, promosso da Slow Food, Anfosc, Onaf e Corfilacil, si svolgerà il prossimo 25 marzo a Ragusa. L'obiettivo: tutelare le produzioni rurali casearie

In difesa
dei prodotti
a latte crudo

"Resistenza Casearia" è il titolo del secondo incontro promosso da Slow Food,  Anfosc, Onaf e Corfilac pensato per la tutela delle produzioni rurali casearie  a latte crudo fatte in Italia. Un modo per dire no alla globalizzazione. Il  meeting si terrà il prossimo 25 marzo a Ragusa, presso la sede della Corfilac  dalle ore 10 alle ore 16.

L'INSAZIABILE

Abbiamo mangiato nel nuovo ristorante lounge di Peppe Giuffrè con vista sui tetti di Palermo. Territorio, minimalismo e qualche buon piatto...

Rinascente,
la prova del nove

Abbiamo scelto di concederci un pranzo al ristorante lounge Rinascente, l’ultimo nato della ristorazione Peppe Giuffrè, che del prestigioso centro commerciale palermitano cura un’area food. Abbiamo subito apprezzato l’atmosfera rilassante e l’ambiente piacevole che si respira tra queste mura.

IL PROGETTO

A Catania, nella Vecchia Dogana del Porto appena ristrutturata, si svolgeranno i corsi di cucina del Gambero Rosso. Si comincia da settembre

La Città del Gusto
ai piedi dell'Etna

Sarà un'esplosione di sapore: corsi di cucina, seminari sul mangiar sano, incontri e degustazioni sul vino. La Città del Gusto, promossa dal Gambero Rosso, aprirà a settembre a Catania.

VIVERE DI VINO

Katia Furnari dell’enoteca DiGusto di Catania: “Ho iniziato lavorando per una società di marketing del turismo, poi ho imparato ad amare il vino. Come bevono i catanesi? Si fanno assecondare troppo dalle mode”

Enotecara
per passione

La sua passione per il vino è nata per caso, lavorando per una società di marketing del turismo. “Bere meno ma bere meglio” è il motto di Katia Furnari, titolare dell’enoteca DiGusto di Catania. Un motto che cerca di proporre anche alla sua clientela.

L’APPUNTAMENTO

Tre serate dedicate alle bionde a Palermo. Cene e degustazioni guidate da Kuaska tra nuove tendenze e birre di ogni parte del mondo

Un tuffo nella birra

Nuovo appuntamento a Palermo per gli amanti della birra. Per chi ne ama il sapore, la freschezza ma soprattutto per chi ama conoscere l’universo birra, dalla produzione alla filosofia. Tornano a Palermo “I tre giorni della birra”, un’iniziativa organizzata da Cerere con Oliver Wine House , Armetta salumeria storica e Belle Epoque panineria.

PIANETA SLOW FOOD

Cambio al vertice anche ai piedi dell’Etna. Il programma: puntare sulla cultura e non solo sulle cene. E il 28 congresso regionale con il presidente Burdese

A Catania
arriva
Annamaria Grasso

Un nuovo cambio per i vertici di Slow Food in Sicilia. La nuova nomina riguarda Annamaria Grasso, nuovo fiduciario di Catania al posto di Aldo Bacciulli. Titolare di un dottorato di ricerca in Storia dell’alimentazione siciliana all’università di Catania, collaboratrice “di lungo corso” con Slow Food, Annamaria Grasso ha fatto parte della piccola tavola della condotta di Catania, occupandosi di comunicazione e del settore educazione.

IL PERSONAGGIO

Il produttore punta sul fotovoltaico per la sua aziende monrealese. Con un impianto di 80 kilowatt integrato che sfrutta l’energia solare ammortizzando i costi di produzione

La svolta
ambientalista
di Spadafora

Energia pulita con i raggi del sole. L’azienda Spadafora di Monreale punta al fotovoltaico con un impianto di 80 kilowatt integrato che sfrutta l’energia solare ammortizzando i costi di produzione. “Un’idea nata da un lato per sfruttare le risorse naturali della Sicilia ed allo stesso tempo per fare economia”, spiega Francesco Spadafora, titolare dell’azienda.

VERSO IL VINITALY/3

Tra gli eventi organizzati a Verona, anche una serata organizzata da sette aziende, tra cui la siciliana Vivera. Cena, musica, degustazioni e pubbliche relazioni

Il wine party

Stanchi delle solite cene noiose con importatori e buyer, che assaggiano molti vini durante il giorno e trovano difficoltà a sostenere una complessa cena-degustazione la sera, l’azienda catanese Vivera, decide di dare una sterzata, proponendo il wine party il 10 aprile, nel bel mezzo del Vinitaly. Five Star Evening è il nome della serata organizzata da sette aziende vinicole, Vivera della zona dell’Etna, Monte Rossa di Franciacorta (Lombardia), Antonelli San Marco (Umbria), Corte Sant’Alda (Veneto), Le Vigne di Zamò (Friuli), Abbona (Piemonte), Pasini San Giovanni (Lombardia).

VERSO IL VINITALY

Cronache di Gusto rivendica la longevità dell’enologia siciliana organizzando a Verona una degustazione annata 2000. Per partecipare basta inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Even after
ten years
Sicilian wines
taste good

Cronache di Gusto’s arrival at Vinitaly coincides with a great event dedicated to Sicilian wines in which those who simply delight in wine, buyers and producers alike can participate. A new message is being launched: Sicily is not only quality but also longevity.
The Island puts its vintage wines to the test by provoking the palates of experts and wine lovers alike, with a wine tasting that wants to give pride of place to the taste of an enology which ages and improves with time. Hence, during day one of Vinitaly – programmed to take place in Verona from 8th to 12th April 2010 – Cronache di Gusto has organized a tasting of “Sicilian Wines Challenging Time: vintage 2000”-
The event has been organized in collaboration with the Regional Institute of Vines and Wines which will put journalists, buyers and trade together to taste the products from several of the island’s vineyards, to name just a few: Abraxas, Avide, Benanti, Ceuso, Duca di Salaparuta, Gulfi, Planeta, Riofavara, Spadafora and Tasca d’Almerita.
Fabrizio Carrera, the editor in chief of Cronache di Gusto explains “ we want to get across that the Sicily of wine does not only equate to quality, but also to longevity –  and it is on this front that the Island still has a lot to say, through the long established vineyards and those newly on the scene. The formula of wine tasting is one that has been successfully experimented in Sicily – he continues – on three other occasions with different types and vintages. Now, it is with pride, that we are here at Vinitaly,  the most prestigious enological fair, to broadcast a new message for  Sicily, the Sicily of wines.”
The appointment is for 8th April at 2.00pm in the Sala Argento at Palaexpo of Vinitaly, in Verona. For those of you who would like to attend, all you have to do is book by writing to Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. leaving your name, surname, profession, email and telephone number.

Paola Pizzo

Traduzione a cura di Deborah Halliday

L’INTERVISTA

Ottavio Guccione, titolare dell’Antico forno di Castelvetrano: “Ho rubato l’arte a mio suocero e adesso mi sento realizzato. Il segreto? L’attenzione per le materie prime”

L’uomo
del pane nero

E’ il più richiesto, il più buono: il pane nero di Castelvetrano.  Ottavio Guccione, titolare dell’Antico forno, punta sulla tradizione: ricette di biscotti “come una volta”, ingredienti naturali, forno rigorosamente a legna e molitura a pietra delle farine. Dall’aria timida, se gli si domanda del suo pane s’illumina d’orgoglio.

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search