Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 210 del 24/03/2011
di Redazione

ASSAGGI E PERSONAGGI

Il vino della sua azienda, Bellussi di Valdobbiadene, è l’eccellenza. Ideale abbinato a salumi come aperitivo oppure con piatti poco strutturati, ma va benissimo anche per brindare

Il prosecco di Martellozzo

di Luca Gardini

Prosecco vuol dire eccellenza italiana. Tanto eccellente da essere il vino più esportato. E quindi il vino leader nel mondo.

I suoi profumi, la sua grande beva, la sua mineralità, lo rendono tale ed apprezzato da più palati. A rendergli onore ed a rispettare questi parametri, a mio parere, e quindi a conferire valore aggiunto al prosecco, è Enrico Martellozzo (nella foto col presidente della Repubblica Napolitano), dell’azienda Bellussi di Valdobbiadene.
Martellozzo, ‘figlio d’arte, proviene infatti da una famiglia che da oltre cento anni opera nel settore del vino, è un grande personaggio. Sono la determinazione e la conoscenza del territorio in particolare a contraddistinguerlo. E a far si, quindi, che il suo prosecco rappresenti al meglio la tipologia di vino. Sono pochi ma precisi i tratti distintivi che caratterizzano un prosecco. Innanzitutto la sua unicità data dal territorio dove nascono, crescono, le uve. L’immediatezza, è un vino che si riconosce subito e che non può essere paragonato a nessun’altro. Il pregio del prosecco di Martellozzo sta nel fatto che se è dolce al naso non lo è tanto al palato. Qui infatti un buon prosecco non deve essere mai sdolcinato. I profumi di pera, di mela verde, di erbe aromatiche come la maggiorana, gli sono propri. La grandezza di Martellozzo dipende anche dalla presenza in cantina di uno dei più grandi enologi nel panorama italiano. Ovvero Francesco Adami. La sua intelligenza e conoscenza delle uve, delle tecniche, della materia insomma, ma anche del territorio, danno quel quid in più al prosecco dell’azienda Belpoggio. Dai 17 ai 19 euro il prezzo del loro prosecco. A cosa abbinarlo? Sicuramente a salumi come aperitivo oppure con piatti poco strutturati, ma va benissimo anche per brindare.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search