Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 210 del 24/03/2011
di Redazione

L’INTERVISTA

Il director marketing di Buonitalia, l’azienda che si occupa della promozione all’estero dei prodotti enogastronomici: “La quota dell’export è molto bassa rispetto alle altre regioni, bisogna puntare sulla qualità”

Minutelli:
“Il brand Sicilia
non è valorizzato”

Rilancio del made in Italy, è questa la parola d’ordine di Buonitalia, l’azienda che si occupa dell'immagine dell'Italia all'estero e della promozione dei prodotti enogastronomici italiani. Ma come?

Questo lo spiega Manfredi Minutelli, director marketing di Buonitalia Spa: “L’Italia e tutta l’Europa stanno attraversando dei cambiamenti importanti, siamo in un momento di crisi, la contrazione del mercato interno è causata anche dalla globalizzazione, ormai non è difficile trovare tutti i giorni sui mercati prodotti freschi provenienti dall’estero e l’unica via di sviluppo delle imprese è puntare al mercato estero”.

Con quali azioni?
“Noi di Buonitalia aiutiamo l’azienda a preparasi all’approccio estero, quest’anno stiamo mettendo in atto un nuovo piano di attività oltre a portare avanti una serie di iniziative già in corso”.

Quali sono queste iniziative?
“Abbiamo cominciato ad ascoltare le richieste e le esigenze dei produttori che chiedono un maggiore coordinamento degli enti pubblici e lamentano l’eccesso di eventi simili tra loro che confondono il pubblico”.

Un percorso lungo, le altre tappe in programma?
“Stiamo puntando molto sulla formazione, si sta lavorando sul primo manuale per sommelier in giapponese e anche sulla ricerca”.

Come sta la Sicilia?
“Il brand Sicilia è fortissimo ma non è valorizzato al massimo, la quota dell’export è molto bassa rispetto alle altre regioni, rispetto al 2009 è calato del 4,8%, e bisogna puntare sulla qualità, piuttosto che sulla quantità senza abbassare i prezzi”.

Che vini siciliani ama?
“Il Nero d’Avola e i Syrah”.

Aurora Pullara


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search