Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 35 del 15/11/2007 il 15 Novembre2007
    LA SPECIALITÀ


A Caltavuturo degustazioni e visite dedicate agli amanti della micologia. Un anno fungo_ferla.jpgfortunato, grazie anche alle recenti piogge. In mostra i prodotti delle Madonie: ceci, fave, salsiccia, pomodoro siccagno, pane e biscotti

Il fungo di ferla
fa festa

Tutto un week-end che ruota attorno a una delizia del palato: il fungo di ferla. Tre giorni da assaporare con passione tra degustazioni, mostre, escursioni, visite guidate, momenti culturali e informativi, concorsi e spettacoli di intrattenimento.
Da venerdì 16 novembre a domenica 18 novembre va in scena a Caltavuturo (Palermo) la seconda edizione di “FungoFerlaFest”, la kermesse gastronomica pensata per valorizzare un prodotto che, in autunno, cresce spontaneo sulle colline delle Madonie.
Sui pendii attorno al paese i funghi, in questi ultimi giorni, sono cresciuti abbondanti grazie alle recenti piogge e al clima mite. Un “buon servito” per gli appassionati di micologia che durante il fine settimana potranno addentrarsi lungo le trazzere dell’hinterland e raccogliere il prelibato alimento dal profumo delicato. Con i funghi raccolti potranno partecipare al concorso indetto dal Comune di Caltavuturo. Alla fine della manifestazione sarà premiato il fungo che risulterà essere più pesante, integro e di bell’aspetto.
“La sagra del fungo di ferla costituisce per il nostro territorio un’occasione di sviluppo economico e promozione ad ampio respiro - spiega il sindaco Domenico Giannopolo -. Venendo a Caltavuturo, turisti e appassionati di micologia potranno apprezzare anche le bellezze artistiche, ambientali, monumentali e archeologiche della nostra cittadina. Un tesoro tutto da scoprire”. Porte aperte, quindi, per tutto il fine settimana nei locali dell’ex centrale dove si potranno visitare cinque mostre a tema: da quella micologica alla iconografica, fotografica, mineralogica e filatelica. Accessibili per tutto il giorno le numerose chiese ricche di storia ed arte, fra cui quella del Casale e Santa Maria la Nuova, inoltre escursione al sito ellenistico di Monte Riparato, al sito archeologico arabo-normanno di Terravecchia, ai Mannari e alle suggestive Gole Gazzara. Imperdibile la visita al museo Civico-Chiostro di San Francesco dove è allestita, fino al 2 dicembre, la mostra di reperti archeologici “Memorie dalla terra - Insediamenti ellenistici nelle vallate della Sicilia centro settentrionale”.
Previste anche le visite ai frantoi oleari, alle aziende che espongono i prodotti tipici locali e all’impianto eolico. Per le escursioni e le visite servizio navetta gratuito.
Ricco il palinsesto costituito da numerosi momenti dedicati all’assaggio del fungo di ferla e dei prodotti tipici del territorio. Un ventaglio gastronomico di tutto rispetto: dall’olio ai formaggi, dal miele alle conserve, dalle mele agli insaccati. Ci sarà spazio anche per l’antica cucina locale: ceci, fave, salsiccia, pomodoro siccagno, pane e biscotti saranno sottoposti al giudizio imparziale del palato dei visitatori. “Il tutto, poi sarà accompagnato dai pregiati vini di montagna del territorio madonita - afferma l’assessore comunale alle Attività produttive e vice sindaco, Giuseppe Quolantuoni - che renderanno ancor più prelibate le pietanze preparate da Natale Giunta, chef che ha conquistato il teleschermo nazionale con la trasmissione ‘La prova del cuoco’, e da una squadra di allievi provenienti da quattro istituti alberghieri della provincia”.
Il professionista dei fornelli preparerà una cena di beneficenza, rigorosamente a base di funghi, il cui ricavato sarà devoluto ad alcune associazioni che si occupano di minori disagiati. La grande degustazione con antipasti, primi e secondi a base di funghi di domenica 18 novembre dalle 12.30 sarà al prezzo simbolico di due euro.



C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giorgio Cicero

Ristorante Mùrika

Modica (Rg)

4) Cannolo siciliano, gelato al pistacchio e marmellata al peperoncino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search