Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Numero 86 del 06/11/2008

L’EVENTO

Il 14 novembre una degustazione dedicata al cibo di strada e alle bollicine francesi, a Palermo. Ecco dove acquistare i biglietti

Panelle&champagne, cin cin al Telimar

È in arrivo un nuovo evento di cronachedigusto.it, "Panelle & Champagne: quando il cibo di strada incontra le bollicine francesi". Così, dopo “Bollicine & formaggi” (matrimonio dei sapori fra i vini della Franciacorta e i formaggi siciliani), e “Sorsi iblei” (degustazione del primo vino siciliano col marchio a denominazione di origine controllata e garantita, il Cerasuolo di Vittoria) cronachedigusto.it incontra ancora una volta i suoi lettori.

LA FIERA

Dal 7 al 9 novembre torna a Palermo “Dolcemente salato”. Una fiera destinata ad appassionati della cultura culinaria ma anche agli operatori del settore

Il gusto in vetrina

Un suggestivo viaggio enogastronomico alla scoperta della Sicilia e d'Italia, un salone dedicato alla cultura del gusto. Tradizioni, culture, territori raccontati dai sapori più autentici, quelli di una volta, tesori da salvaguardare. Piccoli e grandi realtà produttive insieme per testimoniare l'impegno nella promozione e valorizzazione del patrimonio agroalimentare. Atmosfere inebrianti ed irresistibili fragranze vi accompagneranno in un'esperienza sensoriale davvero straordinaria.

    L’EVENTO/2


best_in_sicily.jpgEntro l'anno a Catania la seconda edizione del premio di Cronache di gusto all’eccellenza enogastronomica siciliana. Una mail per le segnalazioni dei lettori

Best in Sicily,
dite la vostra

La passione per la cucina che conta, l’amore per il buon bere, ma anche per l'ospitalità. E poi la curiosità per alta qualità e professionalità e la certezza che si può sempre far di meglio. Sono gli aspetti che fino ad oggi hanno caratterizzato Cronache di Gusto.

L’INCHIESTA

Nel mercato più antico di Palermo adesso si trovano i prodotti di tutto il mondo. Tra arance e lattughe ecco anche gli ortaggi utilizzati nella cucina indiana, africana e sudamericana. I più diffusi: platani, okra, tindora

Qui non si mastica solo italiano

Il giro del mondo in poco meno di un chilometro. Un percorso fatto di odori e sapori che fino a qualche anno fa erano totalmente sconosciuti e che oggi caratterizzano anche i nostri mercati. Il centro storico di Palermo è ormai un mix di varie etnie che portano con sé storie e tradizioni, abitudini e gusti.

IL PRODOTTO/2

I sette passaggi obbligati della produzione di buona qualità. Da tenere sotto controllo l’allevamento, l’età degli animali, ma anche il loro sesso. Infine la macellazione e la frollatura

Altro che
carne debole

La carne è uno degli alimenti più utilizzati nella cucina made in Italy. Un prodotto variegato che accontenta un po’ tutti i gusti. Carni rosse, carni bianche, selvaggina, molte sono oggi le possibilità di consumo che si presentano, così come tanti sono i piatti della cucina tradizionale che prevedono l’impiego di una razza o di un taglio piuttosto che un altro.

LA SAGRA

Dall’8 novembre, a Ragusa, la decima edizione della festa dedicata alla frittella. Per le strade barocche anche formaggi, legumi, vino e dolci alle mandorle

Dove il fritto
è di casa

In questo clima di prolungata estate si può cogliere l’occasione per trascorrere qualche giorno a Ragusa e partecipare alla decima edizione della “Sagra della frittella” che si terrà dall’08 all’11 di novembre.

QUI MILANO

In pieno centro il forno della famiglia Luini, che propone alcuni dei prodotti tipici pugliesi. Tra questi anche la focaccia con patate

Panzerotto in
pausa pranzo

Stanchi del solito panino in pausa pranzo? Beh, un’alternativa ci sarebbe: fare un salto nel forno storico milanese e farsi catapultare nei tipici sapori pugliesi con il famoso “panzerotto”. Nel 1949, nel cuore di Milano, infatti, la signora Giuseppina Luini che si era trasferita qui dalla Puglia con la sua famiglia, rileva il forno di via S. Radegonda 16, già attivo dal 1888.

VIVERE DIVINO

Francesca Tamburello, ai vertici dell’Ais, racconta la sua escalation. “Il mio segreto? Mi preparo in modo maniacale. E non rinuncio a niente”

Amore a
primo sorso

Dalle pr nella pubblica amministrazione al mondo del vino. Dalla passione per la gastronomia alla scelta delle etichette migliori, passando per corsi, selezioni e degustazioni. Eccola Francesca Tamburello, delegato palermitano e vicepresidente regionale dell’Ais, l’associazione che riunisce i sommelier italiani.

IL CONVEGNO

A Bronte un convegno internazionale per il rilancio del pistacchio e della frutta secca. Pronti gli interventi della regione

Il piacere di
essere al verde

Esperti e amministratori a confronto. Al centro un unico protagonista: il pistacchio. Ad ospitare l’incontro a partire dal 7 novembre, manco a dirlo, è Bronte, la capitale del pistacchio. Si tratta del convegno internazionale promosso dall'assessorato regionale all’Agricoltura, dal titolo “Sulle orme del pistacchio passando per la Sicilia”.

IL PRODOTTO

In calo la produzione del vino ottenuto col metodo francese della macerazione carbonica. Marzullo: “Le aziende non vogliono più utilizzare le uve migliori per un vino qualitativamente medio basso”

Un novello che
sa di antico

La storia del vino novello comincia in Francia nel 1934, quando alcuni ricercatori scoprirono che lasciando i grappoli di uva da tavola sotto uno strato di anidride carbonica, ad una temperatura di 0 gradi, i chicchi diventavano frizzanti. Acini dal sapore fresco e gradevole furono spremuti fino ad ottenere un nettare esclusivo che prese il nome da Beaujolais, la regione centrale della Francia che lo produsse per la prima volta.

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search