Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 88 del 20/11/2008 il 20 Novembre 2008
di

LA RICERCA

L’Istituto della vite e del vino mette a disposizione dei vivaisti quasi 3 mila barbatelle di Carricante, Catarratto, Moscato di Noto e Nocera ottenute dai rispettivi cloni

Piantate e moltiplicate

Piantate e moltiplicate. Dopo quelle di Nerello mascalese sono pronte anche le barbatelle di Carricante, Catarratto, Moscato di Noto e Nocera ottenute dai rispettivi cloni.
Si tratta di piante nate grazie alla sperimentazione ad alto livello, frutto di una convenzione tra l'Istituto regionale della vite e del vino, il dipartimento di Scienze e tecnologie fitosanitarie dell'Università di Catania e l'Ersagricola, ente di sviluppo agricolo del Friuli Venezia Giulia.

Dopo che gli esperti di questi enti hanno lavorato per mesi, le piante adesso sono pronte per essere vendute ai vivaisti.
Il risultato della moltiplicazione del materiale viticolo di base delle uve autoctone siciliane è di 340 piante per la varietà Carricante clone CR7, 650 di Catarratto clone CS1, 225 di Moscato di Noto clone25Bis, 350 di Nocera clone NV1. Ben 1.300 sono, invece, le piante di Nerello mascalese clone NF5. In totale, dunque, 2.865 barbatelle a disposizione dei vivaisti siciliani che le possono richiedere entro il 15 gennaio 2009 direttamente all'Ersagricola, azienda agricola Pantianicco di Beano di Codroipo (Udine), telefonando allo 0432.906927, inviando un fax allo 0432.908909 o una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Il processo che ha portato alla selezione del "materiale di base" è lungo e complesso. Come spiega Vincenzo Melia, direttore dell'Istituto della vite e del vino "si conduce una ricerca all'interno di una popolazione di presunti cloni e dopo aver analizzato questi ultimi si sceglie quello che risulta sano e con caratteristiche migliorative rispetto all'intera popolazione". Una volta ottenuto il clone, questo va moltiplicato. Per evitare il contagio da insetti le piante si coltivano prima in vaso e poi in serre, le cosiddette screen house. "Così chi acquista le barbatelle - afferma Felice Craparo del settore tecnico sperimentale dell'Istituto della vite e del vino - si assicura un prodotto certificato che garantisce la sanità dei vigneti".

Fra. S.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search