Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Numero 89 del 27/11/2008

    L’EVENTO

best_in_sicily.jpgIl 12 dicembre alle Ciminiere di Catania la seconda edizione del premio di Cronache di gusto all’eccellenza enogastronomica siciliana. Una mail per le segnalazioni dei lettori

Best in Sicily,
dite la vostra

La passione per la cucina che conta, l’amore per il buon bere, ma anche per l'ospitalità. E poi la curiosità per alta qualità e professionalità e la certezza che si può sempre far di meglio. Sono gli aspetti che fino ad oggi hanno caratterizzato Cronache di Gusto. Gli aspetti che sono anche la base di Best in Sicily, il premio all'eccellenza enogastronomica siciliana, istituito lo scorso anno dal nostro giornale e che tornerà il prossimo 12 dicembre.

LA CUCINA DEGLI STRANIERI A PALERMO/5

Una cena preparata da Sudabe e Ata: il loro piatto forte è servito con tre diversi condimenti. Nel menu anche storione e caviale del loro Paese

Il riso abbonda nella tavola degli iraniani

Sudabe viene da Teheran, Ata da Rasht, una città nel nord dell’Iran a 20 chilometri dal mar Caspio. Si sono conosciuti a Palermo vent’anni fa alla mensa universitaria. Oggi sono sposati e hanno due bambini di nove e sette anni Kian e Sharian.

QUI MILANO

Sapori americani e cibi biologici al California Bakery. Nel menu anche Cheesecakes, Muffins, hotdog e 25 tipi di torte

Delizie a
stelle e strisce

Quante volte abbiamo sognato squisitezze tipicamente a stelle e strisce come Cheesecakes, Muffins, Bagels (famose ciambelle di pane cotte a vapore e poi dorate in forno), Brownies (riquadri di morbida pasta al cioccolato fondente), American Focaccia, ma la distanza ci ha impedito di averli fra le mani?

L’INDAGINE

Secondo “La GolainTasca'”, la guida ai ristoranti d'Italia, nell’ultimo anno si è dimezzato il numero dei locali dove mangiare bene e pagare meno di 25 euro

Piaceri della tavola,
dispiaceri
delle tasche

Mangiare bene e pagare un conto adeguato. È questo sempre di più l'obiettivo dei cosiddetti consumatori. Eppure il numero dei ristoranti in Italia dove mangiar bene entro 25 euro si è praticamente dimezzato nel giro di un anno: da 2.522 a 1.240. È quanto risulta dall'edizione 2009 de “La GolainTasca'”, la Guida ai ristoranti d'Italia pubblicata da Sitcom Editore in vendita in libreria e che ha preso in considerazione 10.240 ristoranti, trattorie, osterie, locande, rifugi alpini, enoteche, ristori agrituristici, locali storici e di tendenza; 5.320 località grandi, piccole e piccolissime dove mangiare in ogni angolo d'Italia.

VIVERE DIVINO

Benedetto Renda, amministratore delegato di Pellegrino, dice la sua sul vino siciliano più famoso nel mondo: “Un prodotto svilito ma noi ci crediamo ancora”

“Il nostro Marsala contro la crisi”

Chi lo conosce bene si è subito accorto dei cambiamenti, a partire dalla rinuncia ai viaggi estremi ai quali ormai si era abituato. Per Benedetto Renda, però, il 14 marzo scorso è arrivato il momento di scegliere. E ha scelto la prestigiosa poltrona di amministratore delegato della Pellegrino, la cantina che da quasi 130 anni lega il proprio nome alla produzione del Marsala.

L’INCHIESTA

Stelle Michelin per tre ristoranti della provincia di Ragusa. Tra i segreti del successo la voglia di fare impresa e la qualità delle materie prime

La nostra
Food Valley

Ci sono almeno quattro buoni motivi per cui la gastronomia della provincia di Ragusa supera le altre. Motivi che l’hanno portata ad essere definita la Food Valley dell’Isola e che sono riassunti nelle quattro stelle Michelin collezionate negli ultimi anni.

LA NOVITÀ

Il volto del comico Salvaggio stampato sull’etichetta di un bianco e un rosso prodotto dalla Vaccaro di Salaparuta. Parte del ricavato andrà in beneficenza

I vini di Sasà
per la Sicilia

Due vini (un bianco e un rosso) e un artista uniti nel nome della Sicilia e della beneficenza. Sasà Salvaggio ci mette la faccia. Dove? Sulle nuove etichette di Sasàmore, il nuovo vino prodotto dalla Vaccaro di Salaparuta, nella Valle del Belice. L'azienda ha accolto l'idea del comico palermitano, originario di Poggioreale, per creare un prodotto che viene lanciato a ridosso delle festività natalizie.

LA MANIFESTAZIONE

A Caltavuturo, in provincia di Palermo, celebrato il prodotto madonita attraverso un concorso al quale hanno partecipato chef e studenti. Premiati i piatti migliori

The winner is:
fungo di ferla

In raffinatissima crema, in sfoglia fritta, speziato e rosolato, così il fungo di ferla, “l'orgoglio madonita”, ha dato miglior prova di sé al concorso di cucina organizzato in occasione della terza edizione del Fungo Ferla Fest, la kermesse che ha visto Caltavuturo nuovamente vetrina del patrimonio enogastronomico delle Madonie.

L’INTERVENTO

Un assaggio dedicato ai Grand Cru. Ed ecco la storia di questi vini, le loro caratteristiche e i terreni dove si coltivano le uve

Degustando
tre Chablis

di Guido Falgares *

Abbiamo degustato tre eccellenti “Chablis Grand Cru”. L’ incontro è stato organizzato da Rosario Farina proprietario della enoteca “Passioni di vino” (via Ugo Foscolo, 30 Palermo). Tra i partecipanti alcuni sommeliers dell’Ais e alcuni soci di Slow Food. La storia del vino di Chablis risale all’anno 865 con la coltivazione della vigna da parte dei moines di Saint Martin di Tours sulle due sponde della valle del Serein (il fiume che attraversa il villaggio).

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search