Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 89 del 27/11/2008 il 27 Novembre 2008
di

VIVERE DIVINO

Benedetto Renda, amministratore delegato di Pellegrino, dice la sua sul vino siciliano più famoso nel mondo: “Un prodotto svilito ma noi ci crediamo ancora”

“Il nostro Marsala contro la crisi”

Chi lo conosce bene si è subito accorto dei cambiamenti, a partire dalla rinuncia ai viaggi estremi ai quali ormai si era abituato. Per Benedetto Renda, però, il 14 marzo scorso è arrivato il momento di scegliere. E ha scelto la prestigiosa poltrona di amministratore delegato della Pellegrino, la cantina che da quasi 130 anni lega il proprio nome alla produzione del Marsala.


Cominciamo da una domanda semplice: come vanno le cose?
“Se guardiamo l’aspetto economico e commerciale va detto che quando c’è crisi c’è crisi per tutti. Noi abbiamo dei punti di forza che ci permettono di andare vanti con sicurezza. Punti di forza rappresentati dal Marsala e dai vini di Pantelleria”.

Qualche dato che rappresenta questa crisi?
“Il nostro fatturato, si aggirerà intorno ai diciannove milioni, contro i venti dello scorso anno. È la prima volta in dieci anni che registriamo un calo: del cinque per cento per il fatturato e un ribasso del sette per cento nella produzione di bottiglie, che ora è di 7.220.000 ‘pezzi’”.

Il peggio è passato?
“Il peggio lo stiamo attraversando. Noi abbiamo deciso di puntare sull’estero, crescendo in Paesi come il Giappone e la Polonia”.

Anche perché l’estero paga meglio.
“Vanno fatte delle distinzioni fra aree geografiche e mercati, fra l’horeca e la grande distribuzione. Non c’è un mercato omogeneo e dunque non si può generalizzare”.

Restiamo sulla strategia aziendale. Come nasce il legami con Hauner?
“La scelta nasce dalla volontà di completare la nostra gamma con la Malvasia delle Lipari. Per questo abbiamo proposto, ed è stata accetta, l’idea di distribuire i vini di un’azienda leader in quel tipo di produzione”.

Ci saranno altri accordi del genere o acquisizioni?
“Questo è un esperimento. Ci sono altri progetti ma lo scenario è in via di cambiamento”.

Una provocazione: ma i marsalesi conoscono e bevono il Marsala?
“Pochissimo. I moscati si vendono soprattutto da Roma in su. L’aver svilito il ‘prodoto-Marsala’ ha allontanato i consumatori locali. Noi continuiamo a crederci e la produzione di 1.814.000 bottiglie lo dimostra. Siamo dei testardi e stiamo avendo grandi soddisfazioni dal Rubino e dall’Oro”.

Dal 14 marzo qualcosa è cambiato nella sua vita.
“Ero nel consiglio d’amministrazione dal 1997, mi ero sempre occupato della parte finanziaria, come ex bancario e componente del cda del Credem. Adesso, certo, è cambiato molto. A partire dalla rinuncia ai viaggi estremi come quelli recenti in Oman o nel deserto Algerino”.

Marco Volpe


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search