Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 190 del 05/11/2010 il 03 Novembre 2010
di Redazione

IL PERSONAGGIO

Al via una collaborazione tra Cronache di Gusto e il magazine Balarm che ospiterà un articolo sul re degli chef in Sicilia. Ecco una sintesi

Cuttaia, the number one

Al via una collaborazione fra Cronache di Gusto e Balarm. All’interno della nuova edizione del cartaceo bimestrale del famoso sito di eventi, concerti, spettacoli, mostre, cinema, libri ci sarà uno spazio dedicato anche alla cucina d’eccellenza. Ecco una breve anticipazione del primo articolo che verrà pubblicato nel prossimo numero di Balarm magazine. 

E’ il numero uno fra gli chef da Napoli in giù. Pino Cuttaia, ha portato il suo ristorante La Madia di Licata, in provincia di Agrigento, in vetta all’olimpo delle guide nazionali più importanti. Gambero rosso e L’Espresso assegnano al giovane chef agrigentino il massimo dei loro riconoscimenti. In Ristoranti d’Italia 2011 del Gambero Rosso, infatti, il ristorante di Cuttaia è contrassegnato dalle “tre forchette” e sulla stessa linea si pone anche la guida L’Espresso. Qui il ristorante agrigentino conquista 18/20 punti ed ottiene il riconoscimento dei “tre cappelli”. Anche la guida Michelin dovrebbe confermare la seconda stella a Cuttaia. 
Se gli si chiede quale sia il segreto di una cucina così tanto apprezzata, perché una fra le poche a riuscire a coniugare genuinità con genialità, Cuttaia  risponde sempre facendo riferimento alla “memoria”. In ogni piatto dello chef c’è qualcosa che lo lega al passato ed alla sua terra. Eppure un altro segreto e caratteristica che contraddistingue Cuttaia è l’umiltà con la quale riceve i premi e con la quale accoglie sempre i clienti. Due ingredienti che non mancano mai, infine, sono il sorriso ed il dialogo con chi frequenta il suo ristorante: caratteristiche che lo rendono ancor più degno di apprezzamento. Chi lo conosce e chi lo ha visto all’opera ai fornelli dice che Cuttaia sembra che realizzi i piatti prima per sé stesso: tanto sembra essere felice e divertito nella loro realizzazione.

Piera Zagone

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search