Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 191 del 11/11/2010 il 10 Novembre 2010
di Redazione

LA TOP TEN

Secondo il Wall Street Journal, Christian Puglisi, è uno dei primi 10 giovani chef d’Europa. La sua famiglia emigrò in Danimarca quando aveva 3 mesi e ora a 28 anni gestisce un ristorante apprezzato dai critici 

Geni siciliani in cucina

Un siciliano tra i migliori giovani chef d’Europa. Almeno secondo il Wall Street Journal. Lui è Christian Puglisi, 28 anni, di famiglia siciliana.

Venuto con i genitori a Copenaghen da bambino è lì che ha imparato il mestiere ed ha accresciuto il proprio talento lavorando in due fra i migliori ristoranti del mondo, prima l'El Bulli in Spagna e poi il Noma nella capitale danese.
Adesso però ha deciso di correre da solo e tre mesi fa ha aperto un proprio ristorante. Si chiama Relae (traduzione danese di relais) e i critici gastronomici da allora non hanno fatto che scriverne recensioni entusiaste. Quanto basta per consentirgli di finire nel novero dei migliori primi dieci giovani cuochi di tutta l'Europa, secondo il Wall Street Journal. Lui dice di sentirsi onorato, ma anche un po’ sorpreso. 
Il Relae è un locale molto particolare perché quella di Puglisi è una cucina gourmet, ma l'ambiente non è da ristorante formale. Dice di preferire una cucina ambiziosa da gustare in un luogo semplice, allegro che metta a proprio agio come in una trattoria italiana. Ci si siede ai tavoli di legno naturale senza tovaglia e si può scegliere solo fra i piatti contenuti in due menu, uno con carne e pesce e l'altro vegetariano. Tutti sono a prezzi accessibili e insieme insoliti e raffinati. In uno dei menu del giorno troviamo per esempio le ostriche danesi con cavolo, orzo ai capperi e cavolfiore con mandorle e gallinacci neri. Vitella con topinambur croccanti e salsa al pepe. E infine mele elaborate e finocchio o Toma Brusca di Castelrosso.
«L'ispirazione italiana c'è - dice Puglisi - ma solo nella scelta degli ingredienti». Olio d'oliva, olive, limoni, bottarga. E molte, molte verdure. «Le verdure mi piacciono, sono sane e la cucina vegetariana è diversa dalle altre, la usano in pochi. Ma – dice - suscita curiosità anche in chi non è vegetariano e desideri provare qualcosa di nuovo».

C.d.G.

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

1) Insalata d'amare

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search