Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 193 del 25/11/2010 il 24 Novembre 2010
di Redazione

LA GUIDA

Ecco i riconoscimenti Michelin. A Palermo il Bye Bye Blues, tre new entry a Napoli che è la terza provincia italiana per numero di locali stellati

Quattro nuove stelle
brillano al Sud

Le stelle brillano anche al Sud. Ci sono le vecchie e adesso anche le nuove. La guida Michelin attribuisce i suoi riconoscimenti. Sono 34 le novità, una in Sicilia, tre in Campania.


Come già anticipato da Cronache di Gusto, a conquistare una stella è il Bye Bye Blues della coppia Tonino Barraco e Patrizia Di Benedetto di Palermo. In Campania, invece, il riconoscimento va a L’Olivo (Capri), La Cantinella (Napoli), Il Papavero (Eboli).
Introdotta nel nostro paese nel 1956, la guida Michelin Italia nel 2011 giunge alla sua 56esima edizione e con 325 stelle per 276 ristoranti si rivela l’edizione più ricca di stelle della sua storia: 6097 esercizi, 3784 alberghi, 2313 ristoranti e 379 agriturismi per 2073 località: questi i numeri, frutto della selezione e del lavoro meticoloso, appassionato, attento e costante degli ispettori della guida Michelin.
La selezione di esercizi della guida Michelin Italia comprende i migliori alberghi e ristoranti per ogni categoria di prezzo.
A comprovare questa politica di ricerca e selezione, la nuova edizione propone:
- Alberghi: dai 34 gran lusso e tradizione ai 379 agriturismi e B&B, passando per 1104 esercizi ameni caratterizzati dal pittogramma di colore rosso.

87 Bib Hotel: che offrono un soggiorno di qualità per due persone a meno di 90 euro; 10 novità in questa edizione.

La guida Michelin è inoltre l’unica a riportare una serie di informazioni utili e pratiche per chi viaggia; sono contrassegnate infatti le strutture accessibili in parte a chi ha difficoltà motorie a, attrezzature per accoglienza e intrattenimento dei bambini, esercizi con Spa e altro; per gli amici degli animali sono segnalate le strutture che non rispondono alle loro esigenze.
Tornando ai ristoranti stellati, che costituiscono circa il 10% degli esercizi, la guida Michelin Italia 2011 svela 34 novità su tutto il territorio nazionale:
“Questo – si legge in  una nota - a sottolineare il trend degli ultimi anni che ha visto la ristorazione Italiana puntare sempre più sulla qualità delle materie prime, sulla personalità della cucina, sulle tecniche di cottura e il giusto abbinamento dei sapori e sulla continuità; senza tralasciare un corretto rapporto qualità/prezzo.
La Lombardia risulta la regione più ricca di stelle con 52 ristoranti, segue il Piemonte, seconda per numero di esercizi 37, ma prima per numero di novità (6 nuovi ristoranti). La provincia più stellata d’Italia risulta essere Bolzano con 15 ristoranti, seconda Cuneo che eguaglia numericamente la prima posizione ma con un mix differente; terza Napoli, con 14 stellati.

Scarica l'elenco completo di tutte le stelle Michelin 2011
 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search