Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 85 del 30/10/2008 il 30 Ottobre 2008
di

IL MASTER

In programma la quinta edizione del corso in collaborazione tra l’università di Palermo e alcune aziende vinicole. Nove giovani su dieci hanno trovato lavoro

I nuovi manager
del vino

Dodici mesi full-time, mille e 500 ore di formazione, 480 ore di stage. Questo è l’impegno per diventare manager del vino. Il master universitario M.A.S.V., manager delle aziende del settore vitivinicolo appunto, giunge alla sua quinta edizione.

E si fa un bilancio: «Il novanta per cento dei diplomati delle precedenti tre edizioni, la quarta infatti non si è ancora conclusa - fa sapere Sebastiano Torcivia, referente scientifico del corso e docente di economia aziendale - ha trovato lavoro in aziende vinicole di primaria importanza nonché presso aziende di altri settori entro tre mesi dal completamento del master».
Progetto riuscito dunque per il corso che è frutto di una stretta collaborazione tra l’Ateneo palermitano e le maggiori aziende vinicole regionali e che ha come main sponsor il Banco di Sicilia. A parte i numeri, a testimoniare la qualità della formazione sono i racconti dei giovani che vi hanno partecipato. Alberto Ruggirello è uno di loro. Laureato in scienze politiche, «ho scelto di partecipare al master - racconta - per far conciliare la grande passione per il settore vitivinicolo trasmessa da mio padre attraverso il lavoro e la partecipazione alla “vita” dell’azienda agricola di famiglia, con le mie aspirazioni professionali di acquisire delle competenze manageriali». Prima dunque un’importante esperienza nella funzione marketing nell’azienda Duca di Salaparuta, «ora - dice soddisfatto - collaboro con il professore Torcivia per tutte le attività di ricerca e marketing svolte nell’ambito del master M.A.S.V.». Il settore, quello del vino, coinvolge un gran numero di donne. «Il master è stato un momento molto importante del mio percorso formativo - racconta Antonella Imborgia, brand manager dell’azienda Banfi - Credo che il valore aggiunto più prezioso sia stata la rete relazionale che ho intessuto tramite esso». Ruolo fondamentale è svolto dagli stage presso note aziende vinicole. Uno di questo ha infatti cambiato la vita a Maurilio Moscato. Dopo poche settimane di stage presso l’azienda Tasca D’Almerita «mi è stato proposto un contratto di lavoro a tempo indeterminato - racconta e spiega -. Mi occupo di credit management, una funzione che sta assumendo una rilevanza sempre maggiore nelle aziende vitivinicole perché ci si è resi conto che la corretta gestione del credito è una variabile strategica determinante per il raggiungimento dei risultati aziendali». Ma tra i giovani partecipanti c’è anche chi aspira a far decollare la propria piccola azienda. Pierpaolo Badalucco, imprenditore vitivinicolo, infatti dice: «Lo definirei un percorso quasi obbligato quello del master per chi come me desidera chiudere la filiera e affacciarsi al mercato del vino in bottiglia».
 

Sandra Pizzurro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search