Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 78 del 11/09/2008 il 10 Settembre 2008
di Redazione
    L’AZIENDA


L’azienda monrealese Disisa punta su quello aromatizzato. Ventimila bottiglie agli agrumi, al prodotti78hp.jpgpeperoncino o al basilico vendute in tutto il mondo

Se l’olio sposa
agrumi e basilico

Tutto ebbe inizio con una sperimentazione nel 1997. L’idea era quella di provare ad aromatizzare gli oli prodotti dall’impresa di famiglia. Il tentativo ebbe subito successo e adesso, l’azienda Disisa esporta le proprie bottiglie in tutto il mondo.
Gli oli aromatizzati sono il fiore all’occhiello, oltre che uno dei punti di forza. “Il primo era al limone – racconta il titolare dell’azienda, nel territorio di Monreale, Mario Di Lorenzo –, il secondo al peperoncino. Ci siamo subito accorti che i clienti apprezzavano il nostro prodotto e adesso abbiamo sette diversi oli aromatizzati: oltre a quelli al limone e al peperoncino, facciamo anche quelli all’arancia, al mandarino, al rosmarino, all’aglio e al basilico”. L’idea degli oli aromatizzati arrivò subito dopo la produzione del primo olio con il marchio Disisa. “Fu mia madre (Maria Paola, ndr) a provare l’esperimento – continua Di disisa78.jpgLorenzo –. Alla base c’è sempre lo stesso olio che imbottigliamo, supercurato, che poi viene aromatizzato con produzioni del nostro orto. Anche in questo caso si tratta di frutti molto curati. Vengono raccolti, lavati e infine messi in fusione nell’olio”. Le erbe, raccolte a mano nel giusto momento di maturazione, vengono messe a macerare nell'olio per il tempo necessario per sprigionare al meglio i loro profumi. L'olio così ottenuto viene proposto in eleganti bottiglie da 100 ml. e da 250 ml. Col marchio Disisa, l’azienda ormai produce circa 10 mila bottiglie all’anno, utilizzando soprattutto cultivar come Cerasuola, Nocellara del Belice e Biancolilla, che esporta in Inghilterra, Germania, Francia, Giappone, Stati Uniti e Svizzera. Più ampia la produzione degli oli aromatizzati (20 mila bottiglie all’anno). “Un cliente inglese da solo acquista 15 mila bottiglie all’anno”, rivela Mario Di Lorenzo.
L’azienda, che si trova nel territorio di Monreale ad una altitudine media di 450 metri sul livello del mare, fra Camporeale, San Cipirello e Alcamo, era un antico possedimento della Chiesa, un feudo dove già nel 1100 si produceva vino. E vino si produce ancora oggi, con le uve prodotte nei 180 ettari di vigneto. Circa 80 ettari è invece l’estensione dell’ultiveto. “La nostra azienda – aggiunge Di Lorenzo - ricade nell’area DOC Alcamo e DOC Monreale per quanto riguarda la produzione vitivinicola, mentre per la produzione olivicola è inserita nel comprensorio della DOP Val di Mazara”.


Gaetano La Mantia

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search