Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 78 del 11/09/2008 il 10 Settembre 2008
di Emanuele Di Bella
    I DATI


Secondo uno studio dell’Agenzia per i rifiuti e le acque, in Sicilia la piovosità è in calo e le temperature dati78hp_siccita.jpgsono in aumento. Si rischiano danni per l’agricoltura

La danza
della pioggia

Diminuiscono le piogge, aumenta la temperatura e alcune aree della Sicilia rischiano di riportare gravi danni all’agricoltura. La previsione arriva da un’analisi dei dati dell’osservatorio dell’Agenzia Regionale per i rifiuti e per le acque aggiornati all’agosto del 2008.
Negli ultimi 15 anni si è registrata una riduzione della piovosità media sull’isola del 10 per cento, in montagna aumentano le piogge ma diminuiscono le nevicate. Aumentano invece le precipitazioni intense, che in certe zone dell’isola raggiungono punte di 20 mm in 5 minuti. Quindi meno piogge ma quando ci sono si presentano con forti acquazzoni. Nel mese di gennaio, le precipitazioni hanno fatto registrare 44 mm di pioggia rispetto alla media di 105 mm (registrata nel periodo che va dal 1921 al 2007) uno scarto percentuale di circa il 60 per cento. Il trend negativo si registra anche confrontando i primi 8 mesi dell’anno, nel periodo gennaio agosto si è passati da una media di 365 mm a 212 mm del 2008, un calo del 42 per cento. L’area più colpita da questo calo della piovosità è quella centro-meridionale e occidentale, dove si iniziano a registrare gravi conseguenze per l’agricoltura. Il rischio desertificazione coinvolgerebbe anche la Sicilia occidentale, l’area del trapanese e la foce del Fiume Imera meridionale nel comune di Licata.
Per quanto riguarda le temperature si registra un aumento di circa un grado rispetto alla media globale, un’anomalia climatica caratterizzata da ondate di calore che provocano giornate secche in aumento in tutto l’arco dell’anno anche nei mesi invernali. Negli ultimi 30 anni è aumentato il numero di giorni cosiddetti “estivi” (temperature massime maggiori di 25 gradi) ed è diminuito il numero medio di giorni con gelo (con temperatura minima inferiore a 0 gradi).
Per quanto riguarda le risorse disponibili, nelle registrazioni fatte dall’osservatorio per le acque, ad agosto su un campione di 24 invasi ci sono 81 metri cubi di acqua in meno rispetto al 2007, sono infatti 330 mmc rispetto ai 411 dell’anno precedente.


Ciro Frisco

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search