Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 185 del 30/09/2010
di Redazione

IL PIANO

Ecco la missione di Antonio Salina, da luglio al timone dell’Istituto zooprofilattico siciliano: “Invieremo i nostri veterinari a dare una mano alle aziende”

“Miglioriamo
gli alimenti
siciliani”

L’Istituto zooprofilattico siciliano si avvicina all’utenza facendo da supporto alle aziende agroalimentari e zootecniche. “Ciò significa che man mano che verranno effettuate le analisi su campioni di origine animale, quindi latte, uova, carne, miele, pesce o vegetale, qualora non dovessero corrispondere ai parametri previsti dalle norme europee, un nostro veterinario andrà sul posto per aiutare l’azienda a migliorare i propri prodotti”.

A spiegarlo è Antonio Salina, il nuovo direttore dell’Istituto, insediatosi a luglio, che ha alle spalle una grande esperienza come dirigente veterinario all’Asp di Catania. Qui è stato in prima linea nella lotta all’influenza aviaria.
“La nuova mission dell’Istituto mira dunque a migliorare la produzione alimentare siciliana, contribuendo in questo modo - prosegue Salina - a dare anche un marchio alla nostra produzione”. È quello che avverrà ad esempio a breve per il latte. Polo tecnico scientifico e culturale di riferimento per la sanità pubblica siciliana, compito dell’Istituto è dunque quello di garantire i consumatori sul piano della sicurezza alimentare. Analisi di routine, chimiche, batteriologiche e virologiche, dunque, controllo degli alimenti di origine
animale e dei mangimi destinati alla zootecnia, controllo delle emergenze come bse, scrapie, diossina, controllo degli alimenti e dei mangimi Ogm. Queste le attività principali alle quali poi si affianca anche un’attività di ricerca “mirata alla sperimentazione e alla validazione di tecniche innovative, sorveglianza epidemiologica, consulenza e assistenza degli allevatori, aggiornamento e formazione continua del personale. La prontezza relativa - continua poi Salina - dimostrata dagli Istituti nel fronteggiare le varie emergenze sanitarie ha contribuito ad affidare agli Istituti zooprofilattici siciliani il controllo degli alimenti di origine vegetale”.
Sono infatti cinque le sedi in Sicilia, ovvero Palermo, Ragusa, Catania, Barcellona e Caltanissetta. Per tutte varrà lo stesso obiettivo che “ci permetterà di raggiungere un livello nazionale primario ed uno internazionale ottimale”. Un esempio su queste attività? “L’Area di Biologia Molecolare sta mettendo a punto un metodo per garantire la tracciabilità genetica del pomodoro di Pachino in modo da tutelarne l’origine e l’autenticità”, annuncia Salina. O ancora: “L’Area Diagnostica Virologica  ha attivato la produzione di cellule staminali mesenchimali adulte da tessuto adiposo e midollo osseo di origine equina e canina. Le lesioni di ossa, tendini e di cartilagini con difficoltà di guarigione possono essere sottoposte a una terapia rigenerativa utilizzando cellule staminali”.

Sandra Pizzurro


 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search