Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Pesca in Sicilia
di Redazione

In Sicilia è in diminuizione il numero dei natanti impiegati per la cattura di questa specie. La Regione chiede un maggiore sostegno al ministero

 

Da tredici a quattro è sceso il numero delle imbarcazioni siciliane dedite alla pesca del tonno. “Un tipo di pesca ancora centrale, molto importante nella nostra regione – commenta il dirigente generale del Dipartimento Regionale degli Interventi per la pesca, Salvatore Barbagallo – E per questo va migliorata”.


Le quote tonno infatti sono rimaste invariate rispetto allo scorso anno. “Le quote tonno di queste nuove imbarcazioni – spiega Barbagallo -  sono nella disponibilità del ministero per una ripartizione. Una piccola percentuale è stata poi assegnata anche alla pesca sportiva. Ma bisogna fare in modo per rendere equilibrato lo sforzo di pesca con l’esigenza degli armatori di andare in mare per fare il loro lavoro. E’ un tema molto delicato dove entra in gioco l’unione Europea”.
Gli armatori infatti chiedono un aumento delle quote tonno, “noi come Regione Sicilia chiederemo che questa quota venga aumentata in virtù di una maggiore disponibilità in relazione alla dismissione di parecchie imbarcazioni. Sicuramente c’è una perdita da parte degli armatori, in generale tutti vogliono pescare di più perché questo è il loro mestiere. Stiamo dunque lavorando per questo”, conclude Barbagallo. 

Sandra Pizzurro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search