Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Qui Slow Food il 09 Maggio 2013
di Fabrizio Carrera

 
           

  
Le fragoline, così come tutte le fragole in generale, sono particolarmente ricche di vitamina C.

 L’elevato contenuto in vitamina C conferisce loro tutte quelle proprietà riconducibili all’effetto antiossidante e antinfiammatorio, di supporto al sistema immunitario, di aiuto nella cicatrizzazione di bruciature e ferite, nel miglioramento dell’assorbimento del ferro, e nel contrastare gli effetti dannosi del fumo.

La Vitamina B2, detta anche riboflavina, contenuta in elevate quantità nella fragolina, svolge compiti fondamentali nei processi di respirazione e ricambio cellulare del metabolismo umano. Questa vitamina si altera facilmente se sottoposta ad alte temperature e a radiazioni solari, mentre nella fragolina è ben protetta dalla naturale acidità del frutto, che la preserva interamente da alterazioni e ne permette il consumo nel rispetto della piena funzionalità.

Tra i minerali sono particolarmente abbondanti il potassio e il ferro.

Nelle fragoline si ritrovano antiossidanti come i flavonoidi, che conferiscono alla polpa il colore rosso vivo. Le fragole, insieme ai mirtilli e agli spinaci, hanno un potere protettivo sulla salute fino a venti volte superiore a quello degli altri alimenti e sono al top della scala ORAC (Oxygen Radical Absorbance Capacity) definita dagli scienziati dell’USDA, la massima autorità statunitense in materia di qualità dell’alimentazione. Studi svolti nell’ambito dello stesso USDA sembrano evidenziare anche un riscontro positivo sul mantenimento della memoria grazie alla forte presenza di acido folico.

Contengono fruttosio, uno zucchero a basso indice glicemico, che mantiene relativamente costante la glicemia e può pertanto essere consumato con moderazione anche dai soggetti diabetici.

Hanno effetto anticoagulante, come l’aspirina o la cardio aspirina, e fluidificano il sangue; conferiscono maggiore elasticità alle arterie facendo quindi diminuire il livello di colesterolo LDL e aumentare il colesterolo HDL.

Le fragole sono buone fonti di acido ellagico, che è un efficace anticancro.
Il fenolo contenuto nelle fragole le rende ottime alleate del cuore e conferisce capacità anti-infiammatorie grazie alla riduzione dell'attività dell'enzima ciclossigenasi, la cui iperattività determina appunto dei processi infiammatori, come quello che coinvolto in artrite reumatoide, artrosi, asma o arteriosclerosi.
La fragola ha anche proprietà lassative e diuretiche, rimineralizzanti e depurative. Grazie al suo elevato contenuto in acqua ha un’azione dissetante e rinfrescante.

E’ molto indicata nelle affezioni urinarie e diabetiche perché aiuta ad eliminare gli acidi urici.
Probabilmente le fragole avrebbero dei benefici sul miglioramento dell'umore, grazie alla loro capacità di stimolare la produzione di serotonina e melanina nel nostro organismo.

La polpa del frutto è utilizzata per maschere di bellezza ad azione rassodante per pelli rugose. Secondo alcuni studi pare che il succo puro di fragola (applicazione di una fragola tagliata in due sulle vescichette) sia in grado di distruggere il virus dell'Herpes Simplex e altri microrganismi infettivi.
La fragolina di Ribera ha infine la capacità di attenuare i dolori articolari, grazie alla presenza di un principio attivo, l’acido metilsalicilico dotato di un'azione antireumatica.
Si ricorda che in alcuni soggetti possono scatenare reazioni allergiche, per la gran quantità di sostanze tossiche che vengono movimentate all'interno dell'organismo in seguito alla loro ingestione.
 
Per apprezzarne al meglio l'intenso aroma ed il profumo, la fragolina va consumata entro due giorni dalla raccolta. Viene utilizzata in preparazioni quali marmellate, sciroppi, gelati e gelatine, che ne esaltano le caratteristiche e permettono al contempo di prolungarne la vita.
La farmacopea tradizionale ne impiega le foglie e le radici essiccate per la preparazione di tisane dall’effetto depurante e antidiuretico.

Dott.ssa Garden Tabacchi



Nutrizionista Specialista in Scienza dell’Alimentazione
Dipartimento di Scienze per la Promozione della Salute “G.D’Alessandro”
Sezione di Igiene, Università degli Studi di Palermo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Donato De Leonardis

Don Alfonso San Barbato

Lavello (Pz)

3) Faraona ripiena con il suo filetto tartufato e verza

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search