Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2018 il 27 Ottobre 2018
di Fabrizio Carrera

E' una delle aziende che ha fatto la storia del vino italiano. Stiamo parlando di Borgogno, l'azienda storica piemontese, fondata nel 1761 da Bartolomeo Borgogno. 

I suoi vini furono bevuti anche durante le celebrazioni per l'unità d'italia nel 1861 e sono stati presenti anche nelle tavole di famiglie reali e capi di Stato, mostrando al mondo intero la qualità del vino di Langa, prestigioso e capace di invecchiare molto bene negli anni. Nel 2008 la cantina è stata acquistata dalla famiglia Farinetti e oggi è gestita dal giovane Andrea Farinetti che basa la sua filosofia aziendale su classicità e tradizione. Proprio Andrea, insieme a Daniele Cernilli e al Master of Wine Pedro Ballestreros, hanno presentato i vini realizzati con uve provenienti da tre diversi cru del comune di Barolo: Liste, Cannubi e Fossati. 

Ecco i vini degustati
Colli Tortonesi Timorasso Doc Derthona 2016

E' l'ultimo nato di casa Borgogno. Le uve Timorasso, provengono da un vigneto recentemente acquistato nel tortonese. Il naso si caratterizza per sentori floreali, arricchiti da un cenno vegetale. Segue un palato consistente, nel quale spicca una grande sapidità. Un vino da bere piacevole e divertente.  

Barolo Docg Riserva 1982
Proviene da un'annata abbastanza calda che ha permesso di avere uve perfettamente mature. Profumi di liquirizia, radici, sentori terrosi e una nota balsamica precedono un sorso che conserva ancora notevole freschezza ed è provvisto di tannini molto fini. Di ottima lunghezza, è equilibrato ed ancora integro dopo 36 anni. 

Barolo Docg Riserva 1998
Proviene da un'annata più fredda. Si caratterizza per lanotevole acidità, una struttura un tantino più esile, ed un profilo nordico, più verticale. Una versione più agile di Barolo. 

Barolo Docg Riserva 2005
Intenso, importante e potente, sia all'olfatto che in bocca. Più evidente la componente tannica. Somiglia un po' al Barolo di Serralunga. 

Barolo Docg Riserva 2011
E' elegante all'olfatto, dove è evidente la maturità di frutto. Ha già un'ottima armonia che gli conferisce notevole bevibilità. 

ALCUNE FOTO DELLA MASTERCLASS







 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Donato De Leonardis

Don Alfonso San Barbato

Lavello (Pz)

3) Faraona ripiena con il suo filetto tartufato e verza

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search