Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2018 il 28 Ottobre2018


(Andrea Laganga e Gianni Giardina)

La macelleria Giardina di Canicattì, in provincia di Agrigento, è un importante punto di riferimento per il territorio, con grande esperienza nella frollatura delle carni. 

Il patron, Gianni, ha nel sangue l’amore per gioco e sperimentazione che, in occasione di Taormina Gormet, ha messo a disposizione del pubblico di appassionati e professionisti che ha partecipato al suo cooking show. A coadiuvarlo, in questo speciale palcoscenico culinario allestito a Villa Diodoro, Andrea Laganga, proprietario dell’omonima macelleria a Grosseto, in Toscana. Entrambi fanno parte della nazionale dei macellai, un piccolo gruppo che mette insieme alcuni tra i migliori artigiani del settore. Giardina e Laganga hanno realizzato un piatto creato espressamente per l’evento, “Guancia a guancia - "Lu gargiularu", un gemellaggio siculo-toscano nato dalla rivalutazione di un taglio povero da usare nella rivisitazione di un piatto della tradizione. Si tratta di guanciale di vitello cotto per sei ore a fuoco lento con aromi, servito con macco di fave e con guanciale di suino, ripassato in forno - per ottenere la nota croccante - abbinato ad estratto di pomodoro al miele e pomodorini Pachino per completare il piatto.  In abbinamento, è stato servito Ludovico 2011, vino rappresentativo di Tenute Orestiadi, blend di Nero d’Avola e Cabernet Sauvignon.   

C.M.

ALCUNE IMMAGINI DEL COOKING SHOW


















Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Riccardo Camanini

Ristorante Lido 84

Gardone Riviera (Bs)

1) Sarda di lago affumicata e fritta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search